rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Economia Carbonera

La trevigiana Silcart spa diventa "marchio storico di interesse nazionale"

Il Mise premia gli oltre 50 anni di storia dell’azienda trevigiana che esporta i suoi prodotti in tutto il mondo. Il Presidente Faotto: “Cinquant’anni di tradizione, territorio e innovazione. Vogliamo continuare a crescere”

Oltre 50 anni di attività fatti di storia, tradizione, radicamento al territorio e insieme di know how e innovazione.  Silcart Spa, l’azienda trevigiana specializzata nella produzione di materiali da costruzione, festeggia quest’anno i suoi 53 anni dalla fondazione, ricevendo dal Ministero dello Sviluppo Economico il riconoscimento di marchio storico di interesse nazionale. L’azienda, con sedi a Mignagola di Carbonera, a San Biagio di Callalta e uno show room a Pezzan di Carbonera, è entrata a far parte delle 441 realtà attualmente presenti nel registro speciale nazionale. Silcart, fondata da Antonio Faotto nel 1958 come Cartosile, ha assunto la nuova denominazione nel 1969 e rispetta dunque il requisito fissato dal Ministero di marchio registrato da almeno 50 anni.

“Siamo davvero felici di aver ricevuto questo riconoscimento che fissa nero su bianco la lunga tradizione della nostra azienda, ambasciatrice del Made in Italy in tutto il mondo – dichiara il Presidente Giovanni Faotto – abbiamo affrontato questo mezzo secolo di attività pensando come un’azienda globale capace di rivolgersi ai mercati di tutto il mondo, mantenendo però sempre saldo il desiderio di produrre qui, nella provincia di Treviso. In questo territorio si trovano le nostre radici, ma anche le competenze grazie alle quali abbiamo fatto nascere nuovi materiali brevettati, innovativi e sostenibili. Storicità per noi è sinonimo di serietà, fedeltà e fidelizzazione dei clienti di tutto il mondo. Il nostro desiderio è quello di crescere ancora, provando a portare valore aggiunto al territorio in cui viviamo. Anche quest’anno abbiamo aperto 8 posizioni lavorative che insieme agli altri 19 di quest’anno e alle 30 dell’anno scorso hanno portato così a quota 57 persone assunte nel biennio 2021-2022”.

Il Gruppo trevigiano è presente con i suoi prodotti in tutto il mondo: il 92 per cento del fatturato è dettato dall’export dei prodotti in EMEA, America, Asia, Australia e Sud Est Asiatico, soprattutto grazie alla vendita di componenti per l’edilizia. L’impresa in oltre 50 anni di attività ha fatto della sostenibilità il suo marchio di fabbrica, testimoniato dall’ottenimento per diversi materiali della certificazione ISCC Plus (International Sustainability & Carbon Certification), che garantisce il monitoraggio della supply chain, la catena di approvvigionamento, e della certificazione Remade in Italy che verifica il contenuto di riciclato per ogni prodotto e garantisce la tracciabilità dei materiali al suo interno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La trevigiana Silcart spa diventa "marchio storico di interesse nazionale"

TrevisoToday è in caricamento