rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia

Sport ed Economia a confronto al Forum di Treviso

Il 22 giugno nella sede della Provincia trevigiana, il secondo appuntamento per analizzare “ Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il viaggio all’interno dello sport in Veneto, con l’obiettivo di mettere in evidenza le peculiarità dello sport regionale, partendo dalla larga pratica e dal valore sociale e culturale che esso comporta, ne esplora anche la sua dimensione economica e la ricaduta sul territorio nell’ambito del progetto regionale “Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale” ideato dalla Regione Veneto, dal Comitato Regionale CONI Veneto con il contributo della Direzione Regionale della Scuola dello Sport e la collaborazione di Studio Ghiretti & Associati.

Questo programma, proposto e sostenuto dal governatore Zaia e dal presidente del CONI regionale, Gianfranco Bardelle si prefigge di fornire una concreta fotografia dello sport Veneto al giorni d’oggi per definire lo stato dell’arte e per tracciare le prossime linee di sviluppo per il futuro. Al termine dell’osservatorio si giungerà alla stesura di un testo, il “Libro Bianco dello Sport”, contenente i principali dati e le osservazioni emerse nel corso di questi mesi di lavori, che dal dicembre 2012 si concluderanno indicativamente nella primavera del 2014.

La stretta relazione tra Sport ed Economia sarà il tema del secondo Forum che si terrà il 22 giugno a Treviso, nella sede della Provincia, in cui sarà svolta un’an alisi della situazione dello sport nell’industria veneta con particolare riferimento alla situazione del mercato della produzione degli articoli sportivi e allo sport come “spazio di comunicazione e promozione di un brand”.

Sport ed economia si interfacciano anche dal punto di vista delle aziende specializzate in prodotti per lo sport, dalla cui attività derivano il loro equilibrio economico interno, così come dal punto di vista dell’impiantistica sportiva, dei servizi e della sostenibilità ambientale.

“CONI Servizi, dal punto di vista economico - sostiene Alberto Miglietta, Amministratore Delegato di CONI Servizi SpA – si concretizza nell’essere uno strumento squisitamente aziendale organizzato in modo tale da offrire tutte le facilities, risorse e necessità al Comitato Olimpico Nazionale per fare in modo che quest’ultimo raggiunga i suoi obiettivi di politica sportiva di alto livello. Nell’attuale congiuntura economica - prosegue Miglietta - si rende quasi obbligatorio l’utilizzo di un termine che a me piace molto, 'sinergia': dobbiamo rendere sinergica ogni attività con il coinvolgimento sia delle amministrazioni territoriali, sia delle amministrazioni centrali ministeriali, in caso di progetti di una certa entità, sia dello stesso Comitato Olimpico Nazionale, il quale deve certamente giocare la sua parte. Di questo patto sinergico devono, inoltre, far parte anche le amministrazioni territoriali e tutti gli enti preposti all’organizzazione dello sport, quindi le federazioni sportive nazionali, le discipline associate e gli enti di promozione. Questo 'matrimonio obbligato' a causa della crisi  - conclude Miglietta - fa scattare una sinergia fondamentale di cui tutti, inclusi i fruitori dello sport, devono essere parte attiva, seduti simbolicamente attorno a un tavolo, per portare avanti quello che, secondo, noi è una eccellenza della nostra Nazione ovverosia la pratica sportiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport ed Economia a confronto al Forum di Treviso

TrevisoToday è in caricamento