rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia Spresiano / Via XXIV Maggio

Niki Ricami, boom di lavoratori e ok alla certificazione ISO 9001

Il ricamificio artistico fondato a Spresiano nel 1986 ha vissuto una crescita senza precedenti dal 2020 ad oggi. Avviato un secondo stabilimento produttivo per assecondare le continue innovazioni riguardanti il ricamo stampato

Dai 23 dipendenti del 2020 ai 50 odierni. Un vero e proprio boom quello vissuto neglli ultimi anni, nonostante la pandemia, dall'azienda trevigiana Niki Ricami – Ricamificio Artistico di Spresiano. Questa piccola realtà di eccellenza della Marca, fondata nel 1986, è diventata un vero e proprio punto di riferimento per molti dei grandi brand della moda, soprattutto nel settore del lusso. Nicoletta Bascio, Pietro Manzan, Riccardo Manzan, Giada Manzan: questi i componenti della famiglia che è diventata protagonista di questo exploit di risultati, culminato recentemente con la certificazione ISO 9001, tra i pochi ricamifici ad aver conseguito questo importante risultato in Italia. «Questa certificazione» spiegano dall'azienda «ci permette di espandere ancor di più la nostra clientela garantendo l’appoggio di un fornitore affidabile». Da pochi mesi è stato avviato anche un secondo stabilimento produttivo, con l'obiettivo di dare ai clienti continue innovazioni nel settore del ricamo stampato.

IMG_3775-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niki Ricami, boom di lavoratori e ok alla certificazione ISO 9001

TrevisoToday è in caricamento