Striscia la Notizia presenta "Leo", innovazione che difende dal Covid-19

In un sabato spaziale dove tutto il mondo si è fermato a vedere il lancio del primo shuttle privato di Elon Musk verso la ISS, Leo il device intelligente per aiutare a mantenere le distanze di sicurezza da Striscia la Notizia sbarca a Treviso con il primo LEO Point Italiano a Vittorio Veneto in Fonik S.r.l

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Mentre tutto il mondo si fermava a guardare il lancio di Falcon 9 di Elon Musk, nello stesso modo Striscia la Notizia su Canale 5 includeva tra i più geniali device per aiutare a riprendere la vita normale dopo il Covid-19 anche Leo. Leo è un avanzato device molto simile alle telecamere dei satelliti con un software di intelligenza artificiale molto sofisticato nato da un alleanza tra WI4B S.R.L di Bologna, Design 21AM di Milano e Twin Advisors&Partners di Londra.

Twin Advisors&Partners è una boutique finanziaria che ha come chairman Alessandro Sannini di Conegliano che è una delle prime impegnata in progetti internazionali di investimento nella nuova economia dello spazio. Leo ha trovato una 'tana' a Vittorio Veneto in Fonik S.r.l e con il suo tecnologico titolare Alberto Milanese. Alberto è stato uno dei pionieri della telefonia dellulare e della fibra ottica nella Sinistra Piave. A parte una tecnologia commerciale come un altra Fonik S.r.l ha già dimostrato una grande attenzione per le persone e per la sicurezza durante il lockdown proponendosi gratuitamente per stampare i compiti a casa degli alunni che si sono trovati con i loro genitori a dover affrontare la scuola on line.

Anche in questo caso Fonik si dimostra molto attenta alle aziende e alle persone creando il primo Leo Point italiano che potrà fornire a tutti gli esercizi e gli imprenditori uno strumento facile ed immediato per riprendere a fare le cose in maniera ordinata e sicura. In questo caso come per Leo anche in Fonik S.r.l non c'è solo un intento commerciale ed il vendere ma c'è un'attenzione alla privacy, alla sensibilità delle persone e al voler concretamente aiutare a tornare ad una normalità cercando con le distanze di prevenire i contagi e nello stesso tempo far lavorare aziende, persone e spazi con grande concentrazione di persone con uno spirito più libero e con tranquillità. Leo attualmente è diventato interessante per Milano e Roma anche a supporto ad esempio di musei o luoghi con alta concentrazione di persone. E' un bellissimo segnale quello di Vittorio Veneto che un'altra volta va a sottolineare quanto i Veneti anche nelle lunghe giornate di isolamento siano capaci di resilienza e di pensare subito a riprendersi con attività imprenditoriali ad alto valore aggiunto mantenendo etica,innovazione e leadership.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento