Superbonus 110%, Assindustria Venetocentro punta alla proroga triennale

La Presidente Paola Carron: «La Legge di Bilancio deve essere un volano di sostenibilità e di rilancio dell’economia per tutta la filiera del sistema casa»

Paola Carron, Presidente della Sezione autonoma Ance di Assindustria Venetocentro

Paola Carron, Presidente della Sezione autonoma Ance di Assindustria Venetocentro, ha inviato una lettera ai Parlamentari eletti nel territorio per portare all’attenzione la richiesta delle imprese di proroga oltre il 2021 del Superbonus 110% nella Legge di Bilancio in discussione in questi giorni.

«Abbiamo evidenziato – dichiara la Presidente Paola Carron – l’importanza di questo provvedimento per dare sostenibilità ed efficienza energetica al patrimonio abitativo nazionale, per offrire nuove opportunità e lavoro alle imprese delle costruzioni, e per valorizzare tutta la filiera industriale del ‘sistema casa’ , molto rappresentata nel nostro territorio (dai materiali da costruzione, agli infissi, gli isolanti, i sistemi di climatizzazione caldo/freddo fino all’arredamento ed elettrodomestici), spesso con avanzate soluzioni di sostenibilità. Ma affinché possa produrre piena efficacia e diventare realmente volano per la ripresa della crescita e degli investimenti, l’agevolazione potenziata deve ottenere una proroga per lo meno triennale».

Ance ha evidenziato questa esigenza a livello nazionale, rilevando come l’attuale scadenza al 31 dicembre 2021 sia del tutto inadeguata rispetto alla tempistica necessaria per portare a termine i lavori agevolati con i Superbonus, che va dall’approvazione degli interventi, alla fase progettuale, dall’esecuzione materiale dei lavori, sino agli accordi per la cessione dei medesimi bonus a terzi o alla possibilità di concordare lo “sconto in fattura” con l’impresa esecutrice.

«Crediamo necessario che si inizi a considerare questo Superbonus, ma in generale tutti i bonus per il recupero e la riqualificazione energetica e sismica, non  esclusivamente in termini di costo all’Erario, ma anche e soprattutto per gli effetti positivi indiretti in termini di ripresa dell’economia reale e riqualificazione urbana che essi possono produrre» conclude la Presidente Carron

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento