Domenica 28 maggio l'assemblea dei soci di Banca Prealpi alla Zoppas Arena di Conegliano

Tra i punti all'ordine del giorno, l'adesione al gruppo Cassa Centrale Trento e il rinnovo delle cariche sociali. In discussione, per l'approvazione, il bilancio consuntivo 2016 con utile netto di 8,6 milioni di euro

TARZO Chiamata e ordine del giorno confermati per i 9.288 soci della Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi di Tarzo. Domenica 28 maggio 2017 alle ore 8.00 alla Zoppas Arena di viale dello Sport 2 a Conegliano si terrà l'assemblea generale ordinaria dei soci. Un’assise importante per il rilievo dei contenuti e che vedrà in discussione, per l'approvazione, il bilancio consuntivo 2016 che porta in dote un utile netto di 8,6 milioni di euro, un patrimonio di vigilanza che sfiora i 235 milioni di euro, con un CET 1 (indice di solidità patrimoniale di un istituto di credito) del 17,42%. A presentare i dati, il presidente di Banca Prealpi, Carlo Antiga e il direttore generale, Girolamo Da Dalto.

Tra i punti all'ordine del giorno, l'adesione al Gruppo Cassa Centrale Banca di Trento (nel quadro della nuova normativa riferita alle Banche di Credito Cooperativo): una scelta da sempre espressa con assoluta determinazione da parte di Banca Prealpi, condivisa da 110 istituti in Italia. “E’ una decisione ponderata e un vero proprio investimento sul futuro di Banca Prealpi – ribadisce il Presidente Carlo Antiga – dobbiamo continuare ad essere protagonisti del nostro territorio, una Banca Cooperativa che interpreta il suo ruolo nel vero senso della parola: quindi una risorsa per la stabilità e crescita di imprese e famiglie e un volano per la comunità”. Cassa centrale con un utile appena approvato di 18,4 milioni di euro (che sconta peraltro 11,4 milioni di Euro pagati al fondo risoluzioni crisi bancarie), un Cet 1 ratio del 24,7% e una dimostrata (dai dati e dalla prassi) efficienza operativa è la risposta giusta per coniugare il dettato normativo con la volontà di preservare la nostra autonomia e la nostra territorialità.

Confermato il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2017 – 2019, punto all’ordine del giorno messo “in forse” dal ricorso presentato al Tribunale delle Imprese del Veneto da alcuni Soci dell’area estense. “Le motivazioni addotte sono state rigettate dal giudice – prosegue Antiga – e procediamo a testa alta nei confronti di chi, con un’azione pretestuosa, ha voluto mettere in cattiva luce Banca Prealpi e rischiato di creare fratture nella compagine sociale. La nostra forza è sempre stata l’unità dei Soci: un valore da preservare sempre, indipendentemente dall’ampiezza del territorio di competenza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento