Economia

Alibert, tortellino bond da 3 milioni di euro per la crescita dell'azienda

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Swiss Merchant Corporation, boutique finanziaria svizzera, ha assistito nel ruolo di advisor Alibert 1967 S.p.A., società trevigiana attiva nella produzione di pasta ripiena da oltre 50 anni, nell’emissione di un mini bond con scadenza 2025, il “Tortellino Bond” per l'appunto.

L’operazione, conclusa lo scorso 19 novembre e quotata sul Terzo Mercato di Vienna, è la prima tranche da 1 milione di euro di un’emissione fino a 3 milioni di euro e rientra nel programma “Bond per la crescita” promosso da Swiss Merchant Corporation: un nuovo strumento finanziario, messo a disposizione delle PMI dalla boutique svizzera, volto ad aiutare le aziende a crescere tramite emissione di obbligazioni sostenibili a tasso variabile legate alla performance economica dell’emittente. Francesco Caputo Nassetti, Amministratore Delegato di Swiss Merchant Corporation ha commentato: «Bond per la crescita è un progetto pensato per le PMI come alternativa alle operazioni sull’Equity e, ancora più importante, si pone come nuovo strumento finanziario che incontra le necessità delle PMI di finanziare un progetto di crescita sostenibile creando allo stesso tempo una partnership tra azienda e investitori basata sulla performance della società, senza interferenza nella governance dell’emittente. Il Tortellino Bond di Alibert 1967 S.p.A. è il primo all’interno del programma Bond per la crescita, ma stiamo già analizzando operazioni simili con PMI appartenenti ai settori delle telecomunicazioni, del manifatturiero e del pharma». Nel dettaglio, il Tortellino Bond emesso da Alibert 1967 S.p.A è destinato a finanziare il piano di crescita dell’azienda per gli anni 2019-2025 e soprattutto a sostenere gli investimenti societari volti ad ampliare la capacità produttiva. L’investimento nel bond riconoscerà ai sottoscrittori una remunerazione variabile, con un floor fisso del 5% annuo, che può arrivare fino al 10%, in base al raggiungimento degli obiettivi economici del piano dell’emittente. Alibert 1967 S.p.A concentra la sua produzione in provincia di Treviso, a Preganziol, su un’area di oltre 12.500 mq suddivisi tra impianto produttivo, magazzini e uffici. L’azienda, che prevede di chiudere il 2019 con ricavi per 12,4 milioni di euro (nel 2018 pari a 10 milioni di euro) e un ebitda di 1,2 milioni di euro (nel 2018 pari a 0,7 milioni di euro) è guidata da Pierluca Mezzetti e vanta tra gli azionisti esponenti della famiglia Fabbian, già impegnata da anni nel Gruppo Cremonini, Enerfin S.r.l., società di investimento unipersonale di Fulvio Conti, oggi Presidente di Tim ed ex Amministratore Delegato di Enel Energia, e Giancarlo Simionato, socio promotore di Azimut Holding S.p.A.. Per Swiss Merchant Corporation Filippo Sciorilli Borrelli e Michele Battolla hanno agito in qualità di arranger e strutturatori dell'operazione. Il team della sede di Milano dello studio legale internazionale DWF LLP che ha curato tutti i profili societari, regolamentari, contrattuali e di listing dell'operazione era composto dal socio Luca Lo Po' e dall'avvocato Mario Distasi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alibert, tortellino bond da 3 milioni di euro per la crescita dell'azienda

TrevisoToday è in caricamento