rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Economia

Tre milioni di euro per le imprese: accordo tra Banca Prealpi e Solidarietà Veneto

Solidarietà Veneto Fondo Pensione e Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi insieme a sostegno delle PMI del Veneto grazie agli effetti di un accordo che mette a disposizione delle imprese un plafond per investimenti produttivi. Singoli prestiti per le PMI fino a 100.000 euro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

baSolidarietà Veneto Fondo Pensione e Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi insieme a sostegno delle PMI del Veneto grazie agli effetti di un accordo che mette a disposizione delle imprese un plafond per investimenti produttivi.

Finanziaria Internazionale Investments SGR, da gennaio partner finanziario di Solidarietà Veneto (Fondo Pensione contrattuale per i lavoratori del settore industriale e artigiano), avvia quindi l'investimento nel credito cooperativo veneto. L'operazione, in base agli accordi assunti tra le parti, consentirà l'attivazione di un plafond pari a 3 milioni di euro da parte di Banca Prealpi e di 2,6 milioni di euro da parte di Banca di Verona, cui le aziende potranno attingere per realizzare investimenti sia materiali che immateriali in attività di ricerca e sviluppo e a favore di processi di internazionalizzazione.

L'importo massimo dei singoli finanziamenti, che avranno natura chirografaria, è di 100.000 euro con durata massima di 5 anni mentre il termine di utilizzo del plafond è stato fissato al 31 luglio 2014.

"Realizzare l'investimento nelle PMI, significa tradurre in pratica l'idea dei "Padri fondatori" di Solidarietà Veneto, Fondo Pensione nato alla fine degli anni '80 proprio in provincia di Treviso, l'area in cui opera Banca Prealpi - ricorda Paolo Stefan, direttore del fondo pensione regionale - dopo l'accurata selezione dei partner bancari, a cura di Finanziaria Internazionale, prende avvio la partnership con il credito cooperativo. Una collaborazione con soggetti che, attraverso il radicamento sul territorio, contribuiscono a rispondere in modo efficace ai "morsi" della speculazione finanziaria; soggetti che possono trasformare la fiducia che ricevono dall'ambiente in cui operano, in minor rischio per l'investitore e in tassi contenuti per le PMI finanziate. Con le BCC concretizziamo un progetto di diversificazione nell'ambito dell'"investimento Italia", senza dover ricorrere all'"unica via" del debito pubblico. Un passaggio che si fonda sulla fiducia nel "Sistema Paese", in una delle sue declinazioni più brillanti: la PMI veneta".

"Nella convinzione che mai come ora, per risollevare l'economia del Paese e dare speranza al futuro delle imprese, siano necessari atti concreti, in questo periodo il nostro Gruppo sta mettendo in piedi numerose iniziative per fornire alle aziende nuovi canali di finanziamento - afferma Andrea De Vido, Amministratore Delegato di Finanziaria Internazionale - in particolare stiamo operando per favorire il dialogo tra diverse realtà che operano sul nostro territorio e il sistema bancario e favorire la creazione di nuove opportunità per le aziende del nord - est". "Le crescenti difficoltà che derivano dal credit crunch - aggiunge de Vido - si stanno da tempo ripercuotendo in modo negativo sul nostro tessuto imprenditoriale creando incertezza e basse aspettative per il futuro. Iniziative come questa, volte a offrire nuove risorse alle piccole e medie aziende, possono essere la strada giusta per dare un rinnovato slancio all'economia e all'occupazione".

"Grazie alla sinergia con Solidarietà Veneto e Finanziaria Internazionale possiamo offrire un ulteriore strumento per sostenere l'economia delle nostre imprese - afferma Girolamo Da Dalto, Direttore Generale di Banca Prealpi - per definire gli ambiti di intervento è stata operata un'attenta riflessione sui nodi strategici sui quali si gioca la competitività delle nostre imprese e che possono rappresentare i fattori determinanti per un loro rilancio sui mercati. Si tratta quindi di un intervento pro-attivo, che affianca ma per certi versi supera la logica di gestione dell'emergenza sulla quale si sono basati tanti accordi che ci hanno visto impegnati in questi anni".

Solidarietà Veneto è il fondo pensione contrattuale di tutto il mondo produttivo del Veneto. È stato il primo fondo pensione territoriale avviato in Italia, nato con l'obiettivo di garantire ai propri associati una pensione complementare a capitalizzazione individuale, ad integrazione di quella erogata dal sistema pubblico. Attivo dal 1990, Solidarietà Veneto è oggi promosso e amministrato dai rappresentanti dei lavoratori (CISL e UIL) e dei datori di lavoro (Confindustria, Confapi, Confartigianato, CNA, Casartigiani e Federclaai). L'obiettivo del fondo, che opera senza scopo di lucro, è quello di garantire le migliori condizioni in termini di investimento sui mercati, di costi di gestione e di erogazione delle rendite ai lavoratori dipendenti e autonomi occupati in Veneto. A oggi possono aderire a Solidarietà Veneto i lavoratori dipendenti di tutti i settori dell'industria, della piccola industria e dell'artigianato, gli imprenditori artigiani e loro collaboratori familiari, i lavoratori atipici (co.co.co. e co.co.pro.), i lavoratori interinali, i liberi professionisti senza cassa previdenziale, gli associati in partecipazione, i coltivatori diretti e i familiari a carico degli iscritti. Attualmente Solidarietà Veneto conta circa 46.500 lavoratori associati di 5.800 aziende del Veneto, per un patrimonio complessivo gestito che supera i 680.000.000 di euro.

Finanziaria Internazionale Investments SGR è la società di Gestione del Risparmio appartenente al gruppo Finanziaria Internazionale autorizzata all'istituzione, promozione e gestione di fondi speculativi e ordinari.

Finanziaria Internazionale Investments SGR rappresenta l'ultima innovazione di Finint al servizio dell'area Asset & Wealth Management. Autorizzata originariamente nel 2005 da Banca d'Italia a istituire fondi speculativi e recentemente autorizzata dallo stesso Organo di Vigilanza anche a istituire e gestire fondi ordinari, Finint Investments SGR è lo strumento istituzionale per promuovere, istituire e gestire fondi di investimento ed effettuare la gestione di portafogli di investimento per conto di investitori istituzionali, con l'obiettivo di sviluppare nuove opportunità di business soddisfacenti per la clientela di riferimento, in particolare Fondi Real Estate, Fondi ABS e Fondi Equity. Finint Investments SGR è la prima SGR autorizzata in Italia all'istituzione e gestione di fondi speculativi: il Fondo Giudecca è il primo Fondo Immobiliare speculativo ad essere stato autorizzato da Banca d'Italia.

Banca Prealpi è una Banca di Credito Cooperativo con sede a Tarzo, in provincia di Treviso. Annovera 27 sportelli, suddivisi tra le provincie di Treviso, Belluno (ove a fine maggio 2013 ha aperto la sede distaccata di Feltre) e Pordenone e un organico di oltre 230 persone. In base agli ultimi dati di bilancio, il patrimonio supera i 207 milioni di euro mentre l'utile registrato a fine 2012 è stato di oltre 8.000.000 di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre milioni di euro per le imprese: accordo tra Banca Prealpi e Solidarietà Veneto

TrevisoToday è in caricamento