rotate-mobile
Economia Centro / Piazza Borsa

"Antichi mestieri del futuro": orientamento scolastico per ragazzi, genitori e imprese

L'evento è iniziato con i saluti del presidente Mario Pozza che, indicando la sedia rossa con il drappo rosso, presente in sala Borsa in cima alla scalinata, ha ricordato ai ragazzi che oggi è il 25 novembre: giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le Donne

“Antichi mestieri del futuro": a Treviso l’evento-spettacolo di orientamento scolastico rivolto a studenti e genitori. E’ l’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Treviso - Belluno|Dolomiti ed è rivolta agli studenti e studentesse delle classi terze delle Scuole secondarie di primo grado. «Stiamo dando la massima importanza ai giovani, evidenziando l’assoluta importanza della giusta scelta scolastica – evidenzia Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno|Dolomiti Mario Pozza –. "Antichi mestieri del futuro" è un evento di orientamento scolastico e la cosa significativa è che si è svolto con il coinvolgimento diretto dei ragazzi, ma anche dei loro genitori riaffermando il ruolo primario della famiglia nel percorso dell’orientamento scolastico. Altra importante novità è stata che i ragazzi hanno avuto la grande occasione d’ incontrare gli imprenditori delle aziende del territorio ed esperti dell'orientamento. L’obiettivo dell’evento è stato quello di trasmettere agli studenti e ai genitori che i lavori oramai considerati  “antichi” stanno invece vivendo una rivoluzione alla luce del progresso scientifico e tecnologico, aprendo a molteplici opportunità di interesse e di futura occupazione». 

La platea dei partecipanti

IL FORMAT DELL’EVENTO

Durante gli incontri, i ragazzi hanno assistito a uno spettacolo di Edutainment (Education ed Entertainment), durante il quale psicologi dell'orientamento e del lavoro e attori professionisti condurranno i ragazzi in un percorso tanto istruttivo quanto divertente attraverso sketch e momenti di dibattito. Lo psicologo Angelo Boccato ha affrontato il tema “La curiosità come antidoto alla paura di sbagliare”.

«L’evento – spiega Boccato – è pensato per genitori, studenti e studentesse che incontreranno imprenditori di diversi settori i quali racconteranno quello che sono i mestieri tradizionali e le loro evoluzioni, in un gioco fra passato e futuro L’obiettivo è quello di incuriosire i ragazzi, invitarli a conoscere quei mestieri mettendo a fuoco le competenze e le capacità richieste oggi in un mondo del lavoro che subisce continui cambiamenti. Questo continuo ridisegnarsi di certi lavori, sempre più articolati o, per usare un termine tecnico, ‘ibridi’, richiedono competenze ed esperienze molto eterogenee che devono essere valutate anche alla luce degli interessi personali dei giovani. «Nel percorso di orientamento – continua Boccato - la scuola e in particolare l'insegnante svolge un ruolo fondamentale, come lo è quello dei genitori a cui spetta il compito di affiancare i ragazzi e le ragazze. Da qui la presenza dei genitori ad ‘Antichi mestieri del futuro' che potranno intervenire nel dialogo con le aziende assieme ai loro figli».

«È indispensabile comunicare l'innovazione alle giovani generazioni. Se può apparire un controsenso invece è quanto dobbiamo fare affinché i giovani possano scegliere con assoluta serenità tutte le possibilità che il nostro sistema di formazione e del fare impresa mette in campo – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno|Dolomiti Mario Pozza -. Siamo convinti che il dialogo e la conoscenza diretta siano la via migliore per raccontare quei mestieri percepiti come solo tradizionali e già visti, ma che invece, oggi, sono innovativi, creativi e di valore internazionale per la loro unicità e di rappresentanza del Made in Italy».

«Vogliamo raccontare mestieri nei quali, grazie alle tecnologie e a contesti aziendali evoluti, saltano i confini tra lavoro intellettuale e operativo – sottolinea Federico Callegari responsabile del settore Studi e Orientamento al lavoro dell'Ente camerale. Studenti e genitori potranno così conoscere il fascino del bello e ben fatto, reinterpretato dalle tecnologie digitali e da mercati sempre più esigenti. Lo faranno interagendo con persone, imprenditori e tecnici, che ogni giorno, dalla meccanica, all'arredo, alla moda, affermano nel mondo l'eccellenza delle nostre produzioni».

Alcuni dei prodotti esposti

LE AZIENDE PRESENTI

•  Anticamente Snc (Roncade). Nonostante il nome, siamo nell’ambito del food on line
• Eugenio Campo Srl– (Cappella Maggiore): Una storica falegnameria che fa interni su misura e cantine per superyacht.
• Gruppo Itieffe (Paese): Impiantisti e termoidraulici domotici. In una parola: l’idraulico 4.0
• Sac Serigrafia (Riese Pio X): L’arte serigrafica, e la capacità di industrializzare soluzioni su diversi materiali e per molteplici clienti
• Tessitura La Colombina (Badoere di Morgano): Prodotti per il lusso realizzati con telai a mano di 100 anni fa.
• Uster (Monastier): Lavorazioni meccaniche di precisione 4.0 per molteplici settori industriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Antichi mestieri del futuro": orientamento scolastico per ragazzi, genitori e imprese

TrevisoToday è in caricamento