menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camera di Commercio di Treviso e Belluno: Australia, piattaforma strategica per l’Asia

Incontro con Greg French, ambasciatore d’Australia e i rappresentanti del mondo economico istituzionale e imprenditoriale veneto. Presente anche Crispin Conroy, Console Generale a Milano

TREVISO Martedì 14 marzo la Camera di Commercio di Treviso - Belluno ha organizzato l’incontro tra S.E. Greg French, Ambasciatore d’Australia e i Rappresentanti del mondo economico istituzionale e imprenditoriale veneto. L’Ambasciatore era accompagnato dal dott. Crispin Conroy, Console Generale a Milano. All’incontro è stata invitata, nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, anche la rappresentanza della scuola con le classi e i docenti del Liceo Duca degli Abruzzi impegnato in idee d’impresa perfettamente declinabili nel business reale e dell’Istituto tecnico per il turismo G. Mazzotti che ha un consolidato rapporto di collaborazione per lo scambio interculturale con l’Australia.

L’incontro “Australia: piattaforma strategica per l’Asia è stato occasione per un primo contatto con significativi esponenti della realtà economica locale da parte di s.e. l’Ambasciatore e del Console, con la possibilità di approfondimenti futuri in occasione di eventuali focus settoriali. Da parte della Camera di Commercio di Treviso - Belluno, la Vicepresidente Paola Ricci che ha fatto gli onori di casa ha sottolineato - La Camera di Commercio è davvero lieta di accogliervi oggi, e lo fa unitamente al sistema imprenditoriale qui rappresentato nelle diverse categorie e al nostro sistema scolastico, con la presenza delle classi e dei docenti del Liceo Duca degli Abruzzi impegnato in idee d’impresa perfettamente declinabili nel business reale e dell’Istituto tecnico per il turismo Giuseppe Mazzotti che ha un consolidato rapporto di collaborazione per lo scambio interculturale con l’Australia.

Con oggi dunque diamo un contributo corale per rafforzare il dialogo e i rapporti da sempre ottimi assicurando con la presenza dei giovani che ciò si perpetui anche nel futuro. Nella casa delle imprese dove siamo qui oggi, vengono a consolidarsi anche i rapporti economico-commerciali che mi auguro, possano intensificarsi e divenire sempre più solidi. I dati dell'interscambio commerciale verso l'Australia sono di viva soddisfazione, con un valore pari a 3.573 milioni di euro per quanto riguarda le esportazioni dell'Italia verso l'Australia nel corso del 2015. Mentre le importazioni dall'Australia registrano un valore pari a 505,8 milioni di euro.

Guardando al Veneto, i volumi esportati nel 2015 sono pari a circa 490 milioni di euro e rappresentano il 13,7% dell'export italiano verso l'Australia, con al primo posto i macchinari industriali, seguiti dagli elettrodomestici e al terzo posto, all'interno della voce prodotti delle altre industrie manifatturiere, l' occhialeria di cui è leader la provincia di Belluno che la nostra Camera di Commercio, unitamente a Treviso, rappresenta.

I robusti programmi di investimento infrastrutturale previsti dal Governo australiano e il fabbisogno di macchinari per il settore minerario rappresentano opportunità commerciali e di investimento anche per le imprese venete. Di grande rilievo per i prodotti made in Italy è l'elevato potere di acquisto dei consumatori australiani. Saluto con favore l’evento di oggi, per la nuova lettura che propone l’Australia quale piattaforma per le nostre imprese verso l’Asia. L’Ambasciatore S.E. Greg French ha affermato - il rapporto fra l’Australia e l’Italia è un rapporto consolidato, basato anche sul contributo che circa un milione di australiani di origine italiana, di cui molti dal Veneto, offrono alla prosperità e al benessere dell’Australia. In questa relazione si comincia a vedere anche un aumento nei rapporti commerciali e di investimento.

Sono convinto che l'Australia sia un partner attraente per le imprese del Veneto. L’Australia ha registrato una crescita forte e costante di circa il 3.3 percento annuale per un quarto di secolo. La nostra economia è classificata tripla AAA dalle principali agenzie di rating e le previsioni indicano per il futuro un proseguimento della crescita. In effetti, dal prossimo mese l’Australia diventerà il paese con il periodo più lungo di crescita continua, 26 anni. Sebbene abbia una popolazione di soli 24 milioni l’Australia rappresenta la tredicesima maggiore economia mondiale ed è posizionata al secondo posto nella classifica mondiale dell’indice di sviluppo umano del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite.

Ci sono inoltre ottime opportunità – ha concluso l’Ambasciatore - per le aziende italiane che operano in Australia. Edilizia, infrastrutture, difesa, alta tecnologia, agroalimentare e servizi finanziari sono solo alcuni dei settori dove il tricolore ha lasciato il suo segno in Australia. Il settore energetico, inclusa l’energia rinnovabile, promette bene e può creare opportunità per le aziende che intendono accedere ai mercati, aumentare l’efficienza energetica e ridurre le emissioni di CO2.

Il Console Mr Crispin Conroy ha informato che - Austrade, l’ente commerciale del Governo Australiano, dagli uffici di Milano si occupa di supportare società italiane ad investire in Australia. Già molte importanti società venete sono presenti in Australia – ha detto - e siamo ben consapevoli dell’importanza economico-industriale di queste zone.

Per quanto riguarda gli investimenti stranieri diretti – il console ha sottolineato - sono fondamentali per un’economia moderna come quella Australiana. Gli investimenti diretti hanno infatti dimostrato un impatto positivo sulla produttività di un’economia, sul technology and know-how transfer fra nazioni e società private, oltre che ovviamente generare posti di lavoro. L'Australia è fra le prime destinazioni al mondo per investimenti esteri diretti e nel 2015 a oggi oltre A$-3 trilioni provenienti dall’estero sono investiti in Australia.

Molto interattiva la seconda parte del convegno con le interessanti domande rivolte dalla vasta platea presente costituita da imprenditori, rappresentanti delle categorie economiche e dagli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale per il Turismo G.Mazzotti e del Liceo Duca degli Abruzzi di Treviso. Gli studenti hanno chiesto circa la realtà delle start-up in Australia, delle competenze richieste ai giovani, delle opportunità offerte dal mercato australiano in ambito di formazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento