Economia

Emergenza apprendistato: «A rischio il posto di lavoro per migliaia di giovani»

Salvatore D’Aliberti, segretario regionale di Casartigiani, ha scritto al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, al presidente della Regione Luca Zaia e ai parlamentari veneti

Salvatore D’Aliberti, segretario regionale di Casartigiani, scrive al ministro Giorgetti: «Con il blocco dei licenziamenti, alcune aziende per tagliare i costi non rinnoveranno gli apprendisti, che non sono tutelati. Servono incentivi, come aumentare da 12 a 36 mesi l’esonero dei contributi previdenziali per chi li assume». «Una norma per tutelare gli apprendisti, altrimenti saranno loro a perdere il posto». Sono le parole di Salvatore D’Aliberti, segretario regionale di Casartigiani, che ha scritto al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, al presidente della Regione Luca Zaia e ai parlamentari veneti, chiedendo di affrontare quella che nelle prossime settimane rischia di diventare un’emergenza, e che porterà centinaia di giovani a rimanere senza un impiego.

«In questo periodo le piccole imprese con estrema difficoltà hanno mantenuto l’occupazione grazie anche alle forme di sostegno attuate dal governo. La Cassa integrazione ha permesso il mantenimento del posto di lavoro di centinaia di migliaia di lavoratori, ma oggi è aumentato il rischio che i giovani apprendisti, assunti negli ultimi 3 anni, non vedranno confermata la loro assunzione. La ripartenza delle attività non è ancora completa, molte aziende con operai ed apprendisti dovranno ancora ridurre i costi. Dopo il periodo di 3 anni di apprendistato quindi il rischio è che non confermeranno l’apprendista, non essendo vincolate da norme che ne obblighino l’assunzione, mentre per gli altri lavoratori permane il divieto di licenziamento».

Da qui la richiesta di Casartigiani a Governo e Regione di prevedere un pacchetto di aiuti: aumentare l’esonero dei contributi previdenziali dai 12 mesi a 36 per chi assumerà i giovani al termine dell’apprendistato; un sostegno una tantum da parte della Regione per chi confermerà l’apprendista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza apprendistato: «A rischio il posto di lavoro per migliaia di giovani»

TrevisoToday è in caricamento