menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decreto semplificazioni, Casartigiani: «Nuovo colpo alle piccole imprese»

Il segretario D’aliberti: «Facilita, forse, la vita allo Stato non certo alle piccole aziende. Ci era stato promesso il taglio dell’Irap, ci troviamo con scontrini telematici e fatture elettroniche»

«Il decreto semplificazione semplifica la vita allo Stato nell’incassare le tasse, ma complica la vita delle imprese». Salvatore D’Aliberti, segretario di Casartigiani Treviso, critica i provvedimenti approvati dal Governo: prima il decreto semplificazione, che da oggi farà sentire nuovi effetti sulle imprese, giovedì il decreto crescita. «Ci aspettavamo molto di più, i due provvedimenti non sono certo nel segno delle semplificazioni per le piccole imprese», spiega il segretario dell’associazione.

Dal primo luglio scattano gli scontrini telematici, «insieme alla fattura elettronica hanno solo aggravato gli oneri e i costi a carico delle piccole aziende. E dubito che queste misure avranno effetti sugli incassi dello Stato. Probabilmente quando si parla di semplificazione si pensa ad una semplificazione per lo Stato nell’incassare le tasse, senza accorgersi che corrisponde ad una complicazione per le aziende, soprattutto le piccole, costretta ad adeguarsi a norme illogiche». E sul fronte della pressione fiscale dal Governo non sono arrivate buone notizie. «Avevano promesso il taglio dell’Irap, ma non l’abbiamo visto. Anche la flat tax per le piccole aziende ha effetti limitati. Sarebbe stato meglio, e più semplice, abbassare le aliquote Irpef per tutti», prosegue D’Aliberti.

A tutto ciò si aggiunga la difficoltà cronica per le imprese di incassare i pagamenti dovuti. «La semplificazione vera sarebbe intervenire su questo. Si applichi la legge Europea che impone il pagamento a 60 giorni dall’emissione delle fattura, e che in caso contrario consente all’impresa di ottenere il pagamento senza dover avviare un lungo iter legale. Oggi», conclude D’Aliberti, «un piccolo imprenditore ci impiega mediamente due anni ad ottenere quanto dovuto, spesso affrontando costi che superano il valore della fattura».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio nell'ex pizzeria abbandonata, morto un clochard

  • Incidenti stradali

    Travolto da un'auto, gravissimo un 38enne

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Acquista on line un maltese a 200 euro, truffato

  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento