Dalla Francia all'Italia, la "Contract" torna trevigiana

L'azienda di Breda di Piave era stata acquistata nel 2002 dal gruppo francese Rèponse, ora l’operazione si ripete al contrario grazie ai manager Stefano Coppe e Angelo Marchetto

La sede della "Contract"

La Contract torna italiana e torna soprattutto trevigiana. La società, leader nel settore della fornitura di mobili su misura ed interior general contractor nei settori del retail, ristoranti, hotelleria, residenze service e case private, è stata riacquistata dai manager Stefano Coppe e Angelo Marchetto (foto qui basso) supportati nell’operazione dalla società Axelia. La Contract era stata acquistata nel 2002 dal gruppo francese Rèponse, ora l’operazione si ripete al contrario.

WhatsApp Image 2020-07-13 at 15.44.12-2

La società di Breda di Piave con una settantina di collaboratori nel corso del tempo ha realizzato importanti lavori in tutto il mondo quali l’hotel St. Regis di Venezia, la residenza per studenti Campus ECLA ed i grandi magazzini La Samaritaine di Parigi; ha lavorato anche per il gruppo LVMH e per la realizzazione dei punti vendita di brand del calibro di Kiko, Geox e Nespresso. Ad assistere Coppe (foto qui sotto) e Marchetto nell’acquisizione l’avvocato Alessandro Polettini dello studio Legalitax che nel 2002 aveva assistito la società francese Réponse e che oggi, con il consenso di tutte le parti , ha accompagnato i nuovi soci nel riacquisto di Contract. Coppe, Marchetto e  Axelia, nella figura del socio di riferimento Liagre, hanno ora l’intenzione di rilanciare l’azienda con progetti su scala nazionale e internazionale.

WhatsApp Image 2020-07-13 at 15.44.12(1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento