“10 Volte Sicurezza”: numeri in crescita

L’edizione 2019 degli incontri promossi da UNIS&F sulla prevenzione e la salute nei luoghi di lavoro si è chiusa con 1.115 presenze, il 10% in più dell’anno scorso

L'area Appiani

Diffondere la cultura della prevenzione dei rischi nei luoghi di lavoro. Si chiude con un bilancio in crescita l’edizione 2019 di “10 Volte Sicurezza”, il ciclo di incontri sul tema promosso da UNIS&F, società del mondo confindustriale di Treviso e Pordenone: la terza annata della rassegna, da poco conclusa, ha registrato 1.115 presenze complessive. «Un trend di incremento superiore al 10 per cento, rispetto al migliaio di iscritti del 2018 -sottolinea Sabrina Carraro, presidente di UNIS&F- alla totalità degli incontri hanno aderito più di trecento imprese ed enti».

L’80 per cento dei partecipanti è stato costituito da personale delle aziende, mentre la restante quota da liberi professionisti o da singoli interessati, essendo gli appuntamenti, come di consueto, aperti anche a categorie esterne alle realtà associate. “La maggioranza proveniva naturalmente dalle nostre aree di riferimento, Treviso, Pordenone e Padova, territorio nel quale, quest’anno, per la prima volta, abbiamo tenuto alcuni seminari grazie alla collaborazione con Forema. Ma ci sono state presenze anche dal Veneziano, dal Bellunese, dalla provincia di Udine”, ribadisce la presidente.

Dalla spettacolare visita all’aeroporto militare di Rivolto, base delle Frecce Tricolori e del 2° Stormo, per verificare l’importanza del lavoro di squadra in un’organizzazione ad alta complessità, alla “lezione” dell’ex procuratore della Repubblica di Venezia Carlo Nordio sui reati in materia di sicurezza del lavoro introdotti dalla recenti normative, all’applicazione ai lavoratori di metodologie per tenere sotto controllo lo stress fisico e mentale pensate per gli sportivi, i vari incontri (dieci, appunto, come da titolo dell’iniziativa) hanno approfondito varie tematiche della sicurezza con un approcio “esperienziale”, basato cioè sull’esperienza diretta, tipico di UNIS&F.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Molti seminari valevano anche come aggiornamento professionale e formativo: in totale sono stati erogati 1.800 crediti formativi. In termini economici, questa cifra equivale a circa 45mila euro: soldi risparmiati dalle imprese, dal momento che tutti gli incontri di 10 Volte Sicurezza sono gratuiti»: spiega l’amministratore delegato della società, Giuseppe Antonello. Filo conduttore di tutto il programma: il fattore umano. “A riprova del fatto – conclude Sabrina Carraro -, che al di là di tutti i dispositivi e le procedure, pur importantissimi, il primo presidio di sicurezza nei luoghi di lavoro è il lavoratore stesso. E dunque ha un ruolo essenziale la sua formazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento