Poste Italiane potenzia il servizio di money transfer e di protezione assicurativa per i “nuovi italiani”

I dati infatti parlano chiaro: in provincia di Treviso gli stranieri sono l’11% dei residenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Gli stranieri residenti in provincia di Treviso sono circa 95.000, quasi l'11% circa della popolazione residente. La comunità più numerosa è quella rumena con il 21 % di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita da quella marocchina (10,2%) e albanese (9%). Per questo Poste Italiane potenzia i servizi di trasferimento fondi per l`estero e avvia una campagna informativa in collaborazione con MoneyGram, ribadendo il suo impegno per l'inclusione sociale dei `nuovi italiani`.

Grazie alla collaborazione con MoneyGram e alla capillarità della rete di uffici postali, Poste Italiane ha assicurato agli stranieri di recente immigrazione un sistema semplice e sempre più sicuro per trasferire fondi in tempo reale al Paese di origine, in 201 paesi in tutti i Continenti. Per trasferire fondi non è necessario essere titolare di conto corrente e si può compiere l'operazione di invio anche via internet. In questo modo, Poste ha avvicinato centinaia di migliaia di "nuovi italiani" all'uso di servizi finanziari evoluti, interpretando ancora una volta il ruolo di motore di sviluppo inclusivo e innovativo.

Poste Italiane ha sviluppato da tempo una strategia di sviluppo dei servizi per i cittadini stranieri immigrati ed ha creato una rete di uffici multietnici, in cui lo straniero può dialogare allo sportello con operatori di madre lingua per svolgere tutte le operazioni. Gli uffici multietnici sono riconoscibili anche per l'allestimento grafico e la presenza di materiali informativi nelle lingue delle comunità più densamente presenti. Gli uffici multietnici già attivi sono 20 in diverse regioni d'Italia e la rete sarà progressivamente estesa nei mesi prossimi. Anche dal punto di vista assicurativo, Poste Italiane ha posto grande attenzione alle esigenze dei "nuovi italiani". PosteAssicura, la Compagnia ramo Danni del Gruppo Poste Italiane, ha lanciato la polizza PostaprotezioneDalMondo, dedicata alle persone di cittadinanza straniera regolarmente residenti in Italia, in modo da poter soddisfare e risolvere al meglio le loro esigenze di protezione. La polizza offre in un unico prodotto garanzie infortuni e assistenza alla persona, per rendere più serena la permanenza nel nostro Paese. La garanzia infortuni copre la morte o i casi di invalidità permanente accertata pari o superiore al 60%. Postaprotezione DalMondo tutela l'assicurato dagli infortuni subiti sia durante l'attività professionale che extra professionale nell'arco delle 24 ore e si può sottoscrivere fino all'età di 70 anni.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento