Ascom-Confcommercio riparte da "Urbecom": soci fiduciari in assemblea

L’8 maggio alle 14 prima grande chiamata a raccolta dei fiduciari del nuovo corso. Centrale il tema delle nuove aperture negli immobili sfitti. Urbecom asse strategico

In foto: la nuova squadra Ascom-Concommercio Treviso. Renzo Ghedin, secondo da destra, Federico Capraro al centro

Ridare forza e progettualità ad Urbecom, il distretto del commercio, sostenere le imprese con servizi specifici nell’accesso ai bandi comunali, condividere la programmazione culturale della città per divulgare “le opportunità tra cittadini, clienti e turisti” e coinvolgere maggiormente i fiduciari dei singoli quartieri per conoscere, raccogliere e risolvere le problematiche specifiche, individuare prospettive per gli immobili sfitti.

Sono questi gli elementi da cui riparte la nuova squadra di Ascom Treviso, che per mercoledi 8 maggio, alle 14, nella sede di via Venier, ha convocato i fiduciari trevigiani per condividere idee, progetti, obiettivi, nuovi servizi, con la “logica del distretto del commercio, grande bussola strategica per lo sviluppo della città”. «Ripartiamo da fatti e non solo da progetti: i 200 mila euro messi a disposizione dal Comune per Urbecom e gli incentivi per chi intende aprire attività commerciali in immobili sfitti sono un segnale che Ascom ha il dovere di cogliere e tradurre in opportunità concrete ed in questo, esprimo - conferma Federico Capraro - il pieno sostegno all’assessore De Checchi che, avendo dato importanza al tema dei contenitori sfitti, interpreta a pieno l’incarico come assessore allo sviluppo economico. Ma non solo, punteremo sulla salvaguardia e valorizzazione dei negozi di “vicinato”, indispensabili per assicurare la crescita della residenzialità, sulla condivisione della programmazione culturale, sullo sviluppo della mobilità per assicurare maggiori collegamenti tra centro e periferie. Con l’immissione nel mercato del gran numero di immobili derivanti dagli importanti cantieri in corso, l’approvazione del P.I, si sbloccano a Treviso molte situazioni dormienti ed è quindi l’ora – secondo Capraro - di pensare ad una area vasta più moderna e connessa, con attività di commercio e di terziario più evolute, ben caratterizzate». A tutto ciò, si aggiunge l’azione di Fondazione Cassamarca, che, secondo il presidente di Ascom, «ha messo la marcia avanti. Con il cartellone del Teatro Stabile e la programmazione dei venerdi culturali appena annunciata Treviso, e la sua provincia, non hanno nulla da invidiare ad altre ambite mete. L’auspicio è che Treviso diventi una città “grande”, che possa contare su tanti punti di interesse, ubicati non solo entro mura, su attività commerciali attraenti e non marginali, su un’imprenditoria accogliente e dinamica».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’assemblea di mercoledi 8 maggio vedrà l’intervento di Renzo Ghedin, presidente del mandamento di Treviso, che insieme a Capraro illustrerà ai fiduciari i nuovi progetti. La mia priorità in questo mandato – afferma Renzo Ghedin- “saranno le periferie, i quartieri esterni, coi quali è necessario riattivare un dialogo, un presidio sulle attività che resistono, su quelle che potrebbero aprire, su quelle a rischio chiusura, sui bisogni e sui cambiamenti della popolazione. Ci sono quartieri che stanno cambiando identità, abbiamo una città in evoluzione, ed Ascom intende essere presente e fare la propria parte.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento