rotate-mobile
Economia Vedelago

Confartigianato Castelfranco plaude al sottopasso di Vedelago

Il presidente Cattapan: «Ora prioritarie le opere di collegamento con la Pedemontana come il prolungamento della Regionale 308»

Un progetto utile al miglioramento della circolazione stradale della castellana prenderà vita. Si tratta del sottopasso ferroviario sulla provinciale 19 ad Albaredo di Vedelago, un intervento che pochi giorni fa è stato inserito dal Governo nella legge di bilancio, su proposta del deputato Gianangelo Bof.

Un grande risultato, il cui valore supera gli 11 milioni di euro, che è stato commentato con toni entusiasti anche dal Presidente Maurizio Cattapan di Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto. «Facciamo le nostre congratulazioni all’amministrazione vedelaghese che ha voluto prestare attenzione a questa tematica ed è riuscita a cogliere questa opportunità. L’efficienza della viabilità risulta cruciale per il nostro tessuto economico, in termini di costi, vivibilità e competitività. Inoltre, restare bloccati ad un passaggio a livello per 20 o 40 minuti è impensabile al giorno d’oggi in cui la velocità, come sappiamo, risulta fondamentale, a maggior ragione per imprese di piccole dimensioni che hanno meno possibilità di ammortizzare i costi. Fa anche piacere sentire che si riesca a risparmiare fondi utili del BIL regionale riuscendo ad attingere a fondi nazionali e cogliere preziose opportunità come questa». La creazione del sottopasso, infatti, è stata inserita tra i progetti finanziabili con il fondo Fiar dedicato alla pianificazione, alla programmazione e alla realizzazione di infrastrutture minori ad alto rendimento.

Da parte dell’associazione anche l’invito alle amministrazioni di portare avanti interventi di viabilità discussi in passato e strategici per il flusso della circolazione a livello provinciale. «Ci sono molti progetti che sono stati ideati per snellire la circolazione stradale, tra questi i possibili raccordi con la SPV, come per esempio il prolungamento della Strada Regionale 308 ed il relativo collegamento con la Pedemontana in direzione Padova Est – conclude Cattapan - Questo intervento risulta essere fondamentale per migliorare la fluidità del traffico e una maggiore interconnessione a livello di territorio. Non da meno, sono essenziali le opere di adduzione utili a sgravare la viabilità ordinaria. Viviamo in un territorio produttivo molto frammentato che non è facile da gestire, però se alla base si adotta una visione di viabilità di sistema, anche i singoli interventi prendono più valore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato Castelfranco plaude al sottopasso di Vedelago

TrevisoToday è in caricamento