rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Economia Crocetta del Montello

Villa Sandi, nel 2021 fatturato record a 121 milioni di euro (+33%)

I ricavi dello scorso anno evidenziano una crescita del 28% rispetto ai 94 milioni di euro del 2019 e del 30% sui 93 milioni di euro del 2018

Villa Sandi S.p.A., azienda vitivinicola leader nella produzione di vini e di Prosecco DOCG e DOC in Veneto e in Friuli, ha chiuso il 2021 con un fatturato pari a 121 milioni di euro.  Un risultato in crescita del 33% rispetto ai 91,5 milioni di euro del 2020 e che, per la prima volta nella propria storia, porta il fatturato di Villa Sandi sopra la soglia dei 100 milioni di euro. La progressione dei ricavi è ancora più apprezzabile se comparata con i risultati pre-Covid. Anche in questo caso le percentuali di crescita sono lusinghiere. Nello specifico, i ricavi 2021 evidenziano una crescita del 28% rispetto ai 94 milioni di euro del 2019 e del 30% sui 93 milioni di euro del 2018.

Giancarlo Moretti Polegato, Presidente di Villa Sandi, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti della performance dello scorso esercizio, che ci ha visto superare per la prima volta la soglia dei 100 milioni di fatturato. Un risultato significativo e stimolante, seppur raggiunto con dodici mesi di ritardo rispetto alle nostre stime a causa degli effetti del Covid. Continuiamo a registrare vendite entusiasmanti nel mercato continentale, con particolare riferimento alla Gran Bretagna, alla Germania e alla Francia, ma altrettanto avviene Oltreoceano dove gli Stati Uniti sono diventati il primo mercato estero di presidio.  Siamo anche soddisfatti della risposta giunta dai consumatori di Asia e Pacifico, aree di business dal potenziale importante ed in cui intendiamo progressivamente rafforzare la nostra presenza”.

La capillare e collaudata rete commerciale consente al Gruppo Villa Sandi di distribuire i propri vini in oltre 120 Paesi nel mondo. Nella realizzazione del fatturato 2021 le esportazioni hanno pesato per circa il 70% con alcuni Paesi che hanno confermato i maggiori volumi di export: Stati Uniti in primis, grazie anche allo sviluppo di un nuovo accordo distributivo, Germania e Regno Unito. A questo si aggiunge il successo oltre le aspettative del Prosecco Rosé, che ha incontrato e attratto nuovi consumatori facendosi conoscere ed apprezzare in nuovi mercati. Dopo l’avvio nel 2019 di nuove linee di produzione, nel corso del 2021 Villa Sandi ha investito sul loro rinnovamento in chiave 4.0, stanziando circa 2 milioni di euro.

La strategia di una continua e costante qualificazione della propria produzione e dei prodotti parte dalla conduzione delle vigne di proprietà, che hanno ottenuto la certificazione internazionale “Biodiversity friend” e che sono aperte al pubblico accogliendo ogni anno un sempre maggior numero di turisti e appassionati. Le Tenute di Villa Sandi si estendono per oltre 200 ettari e spaziano nell'intera area dell’universo Prosecco, dalle pianeggianti zone della DOC in Veneto e in Friuli, dalle colline di Asolo alle vigne storiche DOCG di Valdobbiadene fino al CRU del Cartizze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Sandi, nel 2021 fatturato record a 121 milioni di euro (+33%)

TrevisoToday è in caricamento