rotate-mobile
Economia

Volksbank in lutto, addio al presidente onorario Zeno Giacomuzzi

Nato a Egna, nel sud dell'Alto-Adige, aveva 91 anni. Grazie a lui l'odierna Südtiroler Volksbank è passata da 3 filiali con soli 20 dipendenti a 112 filiali e più di mille lavoratori impiegati

Nella giornata di martedì 16 maggio è mancato all’età di 91 anni Zeno Giacomuzzi, presidente onorario di Volksbank. Nato ad Egna il 20 aprile 1932, ha ricoperto diversi ruoli ed è stato uno dei principali artefici dell'odierna Südtiroler Volksbank, avendo operato in funzioni di governo strategico della Banca fino al 2007. In questi 46 anni, la banca è cresciuta da 3 filiali con 20 dipendenti a 112 filiali con più di mille dipendenti. Attualmente la banca conta oltre 160 filiali e più di 1.350 collaboratori.

La carriera

Dal 1961 al 1967, nella Banca Popolare di Bressanone, è stato membro del Collegio sindacale, divenendone Presidente nel 1967. Dal 1980 è stato nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’istituto di Bressanone. Dopo la fusione nel 1992 tra le banche popolari di Bressanone e Bolzano è diventato il primo Presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare dell’Alto Adige, carica che ha mantenuto fino al 2007. Nel 2008 è stato nominato Presidente onorario di Banca Popolare dell’Alto Adige. Zeno Giacomuzzi è stato inoltre sindaco di Bressanone per 20 anni, dal 1969 al 1988 e successivamente Assessore provinciale e regionale.

Il cordoglio

Volksbank esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Zeno Giacomuzzi, ricordandolo come una guida fondamentale per la Banca. «Alla famiglia le più sentite condoglianze da parte del Consiglio di Amministrazione, dalla direzione e dalle collaboratrici e collaboratori della banca».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volksbank in lutto, addio al presidente onorario Zeno Giacomuzzi

TrevisoToday è in caricamento