menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

A tavola durante la Grande Guerra: brunch con vista ad Asolo

Domenica 16 settembre il museo civico di Asolo ha organizzato uno speciale “Brunch con vista” sulla Torre Civica dove saranno serviti piatti e pietanze tipiche di un secolo fa

ASOLO Cosa e come mangiavano i soldati inviati al fronte durante la Prima Guerra Mondiale? Cosa portavano nei loro zaini e cosa mettevano sulla tavola per ristorare l’animo e il fisico?

Per rispondere a queste domande, proprio nell’anno di celebrazione del centenario dalla fine del conflitto, il Museo Civico di Asolo, con la preziosa collaborazione dell’associazione Companatiche di Marghera, ha organizzato il “Brunch con vista” tematico per domenica 16 settembre 2018 alle ore 10.45. Il buffet verrà allestito sulla terrazza panoramica della Torre Civica di Asolo, dalla quale gli ospiti potranno godere della magnifica vista sui celeberrimi “cento orizzonti” del borgo trevigiano, inserito nella lista nazionale dei “Borghi più belli d’Italia”.

L’evento “Brunch con vista. A tavola durante la Grande Guerra” vedrà dunque la proposta di assaggi a tema elaborati sulla base dei ricettari militari e civili dell’epoca, accompagnati da calici di ottimo vino. L’associazione Companatiche, che si occupa di cultura alimentare organizzando festival, aperitivi e pranzi storici, avrà cura di illustrare agli ospiti i segreti dell’alimentazione civile e militare durante il periodo bellico. Con l’occasione sarà anche possibile agli ospiti di visitare la mostra “La Grande Guerra ad Asolo” curata da Emmanuele Petrin e allestita negli ultimi due livelli della Torre Civica. L’esposizione, ricca di fotografie, documenti e reperti dell’epoca, racconta le tracce e le storie del primo conflitto mondiale sul piccolo borgo trevigiano e sarà aperta fino al 4 novembre 2018. "Avremo l'occasione, spiega il Sindaco Mauro Migliorini, di capire ciò che molti Asolani si trovarono a sopportare dal novembre del 1917, quando il fronte si spostò lungo la linea Altopiano di Asiago, Monte Grappa, fiume Piave. Asolo si venne a trovare nelle immediate retrovie del fronte, i cittadini sopportarono difficoltà e drammi della guerra, vivendo a contatto con soldati provenienti da ogni parte d'italia, ma anche da paesi stranieri" Prenotazione obbligatoria, costo: 18 euro a persona. Per info e prenotazioni: info@museoasolo.it, 347 5735246.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento