"Caccia grossa tra i libri": il teatro degli Alcuni torna in streaming

Sono passati ormai 11 mesi dall’interruzione, domenica 23 febbraio 2020, delle attività per le famiglie e per le scuole del Teatro Sant’Anna. La perdita di occasioni di cultura, di spettacolo e di socializzazione che questi lunghi mesi di emergenza sanitaria porta con sé è notevole, e Gli Alcuni già dal 1° marzo scorso sono stati in prima linea, offrendo ogni domenica contenuti in streaming gratuito alle famiglie confinate in casa dal lockdown. Domenica 1° novembre sono riprese le attività in streaming, con la proposta degli spettacoli della rassegna domenicale organizzata dal Teatro Sant’Anna.

Dopo le famiglie, ora tocca alle scuole: Sergio e Francesco Manfio, anima de Gli Alcuni, hanno pensato che sicuramente ai più piccoli manca l’esperienza così gratificante ed emozionante di guardare insieme ai propri compagni uno spettacolo, rispondendo alle sollecitazioni, interagendo con gli attori in scena, ballando le danze proposte… In attesa di poter tornare tutti insieme a teatro, hanno deciso quindi di proporre alle scuole dell’infanzia e primarie la visione di alcuni spettacoli per i più piccoli, attraverso una diretta streaming gratuita dedicata alle scuole, sulla pagina FB di Alcuni Teatro Sant’Anna (https://www.facebook.com/AlcuniTeatro). La programmazione, per ogni spettacolo proposto, è fatta in due giorni e in due orari diversi, per venire incontro alle necessità organizzative delle scuole, che possono scegliere se collegarsi la mattina o nel primo pomeriggio.

Per il primo spettacolo, “CACCIA GROSSA TRA I LIBRI”, gli orari a disposizione delle scuole sono i seguenti:

  • Lunedì 25/1 alle ore 14
  • Martedì 26/1 alle ore 10

Non è marginale il fatto che questa prima proposta per le scuole del 2021 consista in uno spettacolo che parla dei più famosi capolavori per l’infanzia, unendo il divertimento offerto dallo spettacolo a un invito a utilizzare leggendo almeno una parte di questo tempo trascorso in casa…

Un commento di Francesco MANFIO: “Tutti gli spettacoli proposti alle famiglie la domenica e quelli che saranno offerti alle scuole non sono una semplice riproposizione degli allestimenti teatrali, ma, grazie alla nostra straordinaria esperienza televisiva (siamo infatti i produttori di Mini Cuccioli, Leo da Vinci, Ciak Junior, ecc…), sono stati “trasformati” in un evento completamente nuovo. Non si tratta di televisione, ma certamente nemmeno di teatro, inteso in senso tradizionale. Abbiamo fatto tesoro di entrambe le esperienze, quella teatrale e quella televisiva, sfruttando il meglio di entrambe. Quindi prendendo dal settore audiovisivo la qualità delle immagini, l’uso di molte telecamere in alta definizione, l’utilizzo del primo piano, la possibilità di usare inserti in animazione, i trucchi di montaggio e così via. Contemporaneamente, dal teatro abbiamo portato con noi la capacità di coinvolgere i giovanissimi spettatori, di giocare con loro, di interagire con gli attori, l’unitarietà di luogo e così via”.

Sergio MANFIO, regista degli spettacoli e di questi nuovi adattamenti, aggiunge: “Dal punto di vista della partecipazione mi sono divertito a introdurre negli spettacoli, oltre a quanto detto sopra, due pupazzi, i fenicotteri Lello e Lella, che giocano con i bambini sui temi dello spettacolo ponendo loro delle domande collegate a quello che hanno visto, cosa che abbiamo notato fa aumentare molto il divertimento e la partecipazione. Le scuole verranno poi invitate a mandare una mail a eventi@alcuni.it per ricevere una simpatica sorpresa per i bambini”.

COSA RACCONTA LO SPETTACOLO: Lo spettacolo, per la regia di Sergio Manfio, è interpretato da Sergio e Francesco Manfio nei panni del Capi e del suo Assistente. La “caccia grossa” a cui fa riferimento il titolo è un gioco che coinvolge i giovani spettatori in modo attivo – si potrebbe dire interattivo – nella soluzione di alcuni enigmi nascosti nei libri, in uno stimolante intreccio tra teatro e letteratura per bambini. Sappiamo che l’avvento delle nuove tecnologie sta portando a una lenta ma inesorabile riduzione del tempo che i bambini impiegano nella lettura. Lo spettacolo vuole stimolare la curiosità e l’interesse nei confronti dei libri rivolti ai più giovani.

Gli Alcuni hanno costruito un pretesto fantasioso e fortemente coinvolgente: una fantastica caccia al tesoro dove il pubblico deve decifrare degli enigmi attraverso la soluzione dei misteri che si trovano proprio all’interno delle pagine dei libri. Sono risposte che non necessitano di alcuna conoscenza preliminare, basta solo saper ascoltare e usare la propria intuizione. I libri presi in esame sono classici come: Don Chisciotte, Alice nel paese delle meraviglie, I viaggi di Gulliver, Il racconto di Natale. Ogni libro sarà presentato da un breve cartone animato che ne illustrerà il contenuto, creando nei bambini la voglia di saperne di più…

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento