A tavola con la Storia: P di pesce e B di baccalà

Raccontare la lunga storia del rapporto tra le comunità umane e il cibo significa andare al cuore della storia dell’umanità, significa parlare di uno dei bisogni fondamentali dell’uomo.

I ristoratori di Associazione Intavolando, nata nel 1996 con lo scopo di salvaguardare, promuovere e diffondere la cultura del cibo del territorio della Pedemontana Trevigiana, insieme al Prof. Danilo Gasparini, docente di Storia dell’Agricoltura e Storia dell’alimentazione all’Università di Padova, lo racconteranno attraverso 5 incontri che si svolgeranno dal 10 Ottobre al 14 Novembre. Ripercorreranno le tappe fondamentali di questa affascinante storia, mettendo assieme la storia, le storie, gli oggetti, i libri, le immagini, le suggestioni, i simboli, i prodotti, i produttori, partendo dalla terra per poi sedersi a tavola consapevoli che siamo quello che abbiamo mangiato e che mangiare è convivere, che il cibo è cultura e che “mangiando si impara”.

Il programma delle serate

7 Novembre 2019 - ore 20
Ristorante Da Ugo - Bigolino di Valdobbiadene
QUARTA SERATA – P di pesce e B di baccalà
Dove si racconta come, anche per motivi religiosi, trionfò il pesce e il baccalà.
Ad esclusione delle comunità rivierasche, di mari, fiumi e laghi, il pesce non ha avuto grande fortuna nelle tavole, anche per ragioni olfattive essendo non facile conservarlo. Poi la Chiesa, con la Quaresima, ne ha quasi imposto l’uso. Attorno al baccalà, per noi stoccafisso, il racconto dell’impresa di Pietro Querini ce lo fa degustare con passione. Il costo per la lezione e cena è di € 45 a persona. Il menù della cena è fisso e sarà ispirato al tema della lezione. Informazioni e prenotazioni: Tel. 0423 980296 Email: info@intavolando.it

14 Novembre 2019 - ore 20
Ristorante Da Andreetta - Rolle di Cison di Valmarino
QUINTA SERATA - V di vite V di vino
Dove si racconta come una scimmia decise di scendere dall’albero e di ubriacarsi. Nasce una civiltà: quella del vino.
Mai come oggi il vino vive un presente di ebbrezza e viene celebrato quotidianamente in innumerevoli riti collettivi e privati: mostre, rassegne, corsi, degustazioni, itinerari, strade, archistar per le nuove cantine. Una “sbornia” continua, una ciucca universale che muove e movimenta interessi enormi, sostiene economie locali, volge e stravolge paesaggi, abitudini alimentari. Da subito, perlomeno a partire dal 7.000 a.C. il vino ha facilitato i rapporti sociali, ha consolidato relazioni reciproche, ha assunto forti valenze simboliche. Prosit. Danilo Gasparini: insegna Storia dell’Agricoltura e Storia dell’alimentazione all’Università di Padova. È stato Directeur d’études invité all’Ècole des hautes études en sciences sociales (EHESS) di Parigi dove ha in corso un dottorato di ricerca. È docente presso il Master di Ca’ Foscari in “Cultura del cibo e del vino” e al “Master della cucina italiana” di Vicenza . Accademico dei Georgofili, è membro del Consiglio scientifico della biblioteca internazionale “La Vigna” di Vicenza, del Comitato Scientifico del Laboratorio Internazionale di Storia Agraria di Montalcino e della “Rivista di storia dell’agricoltura”. È stato membro del comitato scientifico della Fondazione Villa Emo di Fanzolo di Vedelago dove ha organizzato importanti convegni sulla storia economica e sociale del Veneto in età rinascimentale. Dirige a Ca’ Tron, presso gli “Archivi Contemporanei di Storia Politica” il “Centro studi sulla storia delle campagne venete”. Ha curato per la Fondazione Benetton Studi Ricerche il progetto decennale su “Le campagne trevigiane in età moderna”, è autore di un cospicuo numero di saggi di storia economica e sociale delle campagne venete, dedicati al mondo contadino, artigianale e proto-industriale e di storia dell’alimentazione italiana e veneta. Ha curato per la Regione Veneto un’importante ricerca, con 12 film-documentari sulle tradizioni gastronomiche della Regione. Ha tenuto corsi, seminari, interventi a convegni nazionali e internazionali. È ospite e consulente fisso per Geo&geo, Rai 3, in una rubrica curata da Sveva Sagramola, dedicata alla storia alimentare e del cibo.

Associazione Intavolando: Intavolando è un’associazione di amici ristoratori nata nel 1996 con lo scopo di salvaguardare, promuovere e diffondere la cultura del cibo del territorio della Pedemontana Trevigiana. Intavolando significa "mettere in tavola". Questo è ciò che i ristoratori fanno: portano in tavola tutta la loro esperienza e la loro professionalità unita alla dedizione e alla passione per il loro lavoro.
I menu dei ristoranti di Intavolando sono pensati per salvaguardare e valorizzare i prodotti e i piatti tipici della cultura enogastronomica del territorio cercando allo stesso tempo di innovarla e reinterpretarla. I ristoranti di "Intavolando", durante tutto l'anno, propongono serate a tema ed appuntamenti enogastronomici.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

  • Picnic sotto le stelle di San Lorenzo

    • 10 August 2020
    • Moretvini

I più visti

  • Escursione "La via dei mulini"

    • 16 August 2020
  • Cinema all'aperto: biglietti scontati a chi spende in ristoranti, bar e negozi della città

    • dal 22 June al 6 September 2020
    • Cinema Teatro Busan
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 March 2020 al 12 April 2021
  • Mostra “Sapiens. Da cacciatore a cyborg”: viaggio attraverso l'uomo e la sua evoluzione

    • Gratis
    • dal 15 February al 30 August 2020
    • Museo di Storia Naturale e Archeologia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TrevisoToday è in caricamento