"Centorizzonti 2016": la IV edizione nasce "per amore"

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 06/03/2016 al 07/05/2016
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Sito web
    echidnacultura.it

Rinnovato e cresciuto, riparte Centorizzonti - progetto in rete di teatro musica danza per la valorizzazione culturale dei territori: ideato dall’associazione Echidna, quest’anno, alla IV edizione, coinvolge ben 16 comuni in due province venete, Treviso e Belluno, estendendosi dall’Asolano alla Castellana, dal Grappa al Feltrino, e propone 20 appuntamenti tra il 6 marzo e l’inizio di luglio. Il filo conduttore degli appuntamenti sarà “PerAmore”, perché, senza retorica, è proprio così che è nato e si consolida anno dopo anno Centorizzonti. “Un amore – come spiega Cristina Palumbo dell’associazione Echidna, direttrice artistica del progetto - che accomuna i numerosi soggetti coinvolti che hanno unito competenze, ruoli, capacità e intuizioni, nella convinzione che l’arte contemporanea dal vivo possa essere un elemento attivatore enzimatico per la valorizzazione culturale di territori, generatore di una filiera di proposte ed esperienze realizzate attraverso la co - progettazione tra comuni, soggetti privati e operatori culturali”. Il progetto è infatti frutto della collaborazione tra diversi soggetti pubblici e privati. Asolo – capofila del progetto per il 2016 -, Altivole – capofila nei tre anni precedenti -, Borso del Grappa, Castelcucco, Castello di Godego, Castelfranco Veneto, Cornuda, Crespano del Grappa, Loria, Maser, Possagno, Resana, Riese Pio X, San Zenone degli Ezzelini, Sette Ville – Alano di Piave – Quero Vas, Vedelago compongono la rete di Comuni che promuove la rassegna, realizzata in accordo di programma con la Regione del Veneto. Molte le realtà che sostengono la rassegna, tra queste la società Asco Holding.

Alla conferenza stampa di presentazione della prima parte del programma al Municipio di Treviso erano presenti l’assessore alla cultura del Comune di Asolo Gerardo Pessetto, il sindaco del Comune di Altivole – capofila del progetto Centorizzonti nel triennio 2013 – 2015 - Sergio Baldin e il sindaco di Crespano del Grappa Annalisa Rampin. “Siamo orgogliosi – ha sottolineato Pessetto, in rappresentanza del sindaco Mauro Migliorini - del ruolo di capofila di un progetto di grande successo come Centorizzonti, che proprio ad Asolo ha visto la luce. Un progetto che è cresciuto negli anni, coinvolgendo ormai un territorio molto ampio, che va dall'area Pedemontana, alla Castellana, al Feltrino”. Baldin ha aggiunto: “Consegniamo al capofilato di Asolo una realtà di eccellenza, supportata da una rete in crescita di soggetti pubblici e privati”. E Rampin, infine, ha ricordato: “Centorizzonti dedica un’attenzione particolare a ciascun Comune: per ognuno propone uno spettacolo o un evento che sia rappresentativo della specificità di quel territorio”. Il programma sarà suddiviso in due fasi: si inizierà con gli spettacoli nei teatri, per poi proseguire da maggio con gli appuntamenti e gli eventi nel territorio, che porranno in un’ideale continuità evento artistico e luoghi che sono espressione della ricchezza paesaggistica, storica e artistica veneta. Programma Teatri. La prima parte del calendario di Centorizzonti 2016 si compone di sette spettacoli, che andranno in scena nei teatri “Eleonora Duse” di Asolo e “Santa Bambina del Belvedere” di Crespano del Grappa e negli auditorium “Pier Miranda Ferraro” di Altivole e “Centro La Roggia” di San Zenone degli Ezzelini. Un programma che guarda tanto al teatro professionale nazionale, quanto pone attenzione e interesse agli artisti veneti.

Si inizierà da Asolo, dove domenica 6 marzo alle 18.00 arriverà Ascanio Celestini con il suo ultimo spettacolo, “Laika”: accompagnato dalla fisarmonica di Gianluca Casadei e dalla voce fuoricampo di Alba Rohrwacher, l’istrionico attore (e non solo) romano porta in scena un Gesù improbabile, che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure. Ancora al Teatro “Eleonora Duse” di Asolo per il secondo appuntamento, sabato 12 marzo alle 21.00: si tratta di “Comedy Show”, con Giorgio Donati e Jacob Olesen, uno spettacolo tra il cabaret e il teatro durante il quale i due attori - rumoristi, musicisti, mimi, trasformisti, ciarlatani, raccontano, in un alone di comicità surreale, di piloti giapponesi, ragazze tenute prigioniere da un Dracula ridicolo, motociclisti fanatici e rompicollo. Sabato 2 aprile alle 21.00 al Teatro “Santa Bambina del Belvedere” di Crespano del Grappa sarà la volta di Giuseppe Cederna e del suo “L’ultima estate dell’Europa”, diretto da Ruggero Cara con musiche originali eseguite dal vivo di Alberto Capelli (chitarre e percussioni) e Mauro Manzoni (flauti e sassofoni). Naufrago della Grande Guerra, posseduto dall’implacabile progressione della memoria e incalzato dai temi musicali dei luoghi e dei perso¬naggi, Cederna darà voce e corpo a quell’umanità di vittime e di carnefici che trasformarono l’Europa in un immenso mattatoio.

Per il quarto appuntamento, sabato 9 aprile alle 21.00, si torna al Teatro “Eleonora Duse” di Asolo con lo spettacolo “Virgilio brucia” della compagnia Anagoor e con la regia di Simone Derai. Su Virgilio, il poeta latino che ha cantato l’avvento della Roma imperiale, grava il pregiudizio di essere stato un intellettuale al servizio dell’ideologia imperiale: lo spettacolo diventa l’occasione per squadernare il rapporto tra arte e potere, la funzione della cultura e della memoria, la guerra imperiale, la violenza e il rapporto di Virgilio, figlio di contadini mantovani, con la natura, elemento che spesso appare sia nelle opere del poeta sia nelle creazioni della compagnia di Castelfranco Veneto. Da Asolo ad Altivole, all’Auditorium “Pier Miranda Ferraro”, dove sabato 16 aprile alle 21.00 ci attende “Trattato di economia”, il “coreo-cabaret confusionale” di Roberto Castello e Andrea Cosentino, due artisti diversi per genera¬zione, ambito, formazione e percorso artistico, che per caso un giorno hanno scoperto di covare lo stesso desiderio: realizzare uno spettacolo sulla scienza che vuole liberare l’umanità dalla schiavitù del bisogno.Sabato 30 aprile alle 21.00 Centorizzonti tornerà ad Asolo con “Pantani, il campione fuori norma” di e con Alessandro Albertin e con Michela Ottolini, entrambi veronesi. Uno spettacolo dedicato al grande campione del ciclismo e al suo declino, iniziato il 5 giugno 1999 quando, a Madonna di Campiglio, a due tappe dalla fine, viene fermato perché il suo sangue presenta valori fuori norma. Da qui comincia un accanimento mediatico e giudiziario nei suoi confronti che non ha precedenti e Pantani diventa per molti “il dopato d’Italia”. Uno spettacolo, questo, che non a caso viene proposto ad Asolo: la “perla del Veneto” infatti il 18 maggio sarà punto d’arrivo dell’undicesima tappa del Giro d’Italia. Il programma nei teatri si concluderà all’Auditorium “Centro La Roggia” di San Zenone degli Ezzelini sabato 7 maggio alle 21.00 con “Picablo”, della compagnia padovana Tam Teatromusica, dedicato a Pablo Picasso. I quadri, la pittura ispireranno e guideranno le azioni dei performer che, nelle vesti dei due custodi del circo museo ambulante Picablo, ci inviteranno ad entrare nella magia dell'arte visiva. Lo spettacolo ha vinto l’Honor Award John Dorman 2011, sezione polacca di ASSITEJ – International Association of Theatre for Children and Young People, e il Grand Prix XIX International Puppet Theatres ‘Festival Meetings 2012’ città di Torun (Polonia).

Abbonamenti e biglietti Per chi desidera seguire in modo assiduo il programma Centorizzonti 2016 sono disponibili l’Abbonamento Teatri (7 spettacoli con posto numerato) o il Carnet Teatri (5 spettacoli a scelta con posto numerato), prenotabili fino al 5 marzo e acquistabili alla Fornace dell’Innovazione di Asolo (si veda il sito www.echidnacultura.it per date e orari) e al Teatro Duse di Asolo domenica 6 marzo dalle 16.00 alle 17.00. La prevendita dei singoli biglietti, iniziata lunedì 22 febbraio, è attiva da lunedì al venerdì presso i 33 sportelli Credito Trevigiano Bcc, con posto numerato e senza sovrapprezzo (www.creditotrevigiano.it), e ogni sabato successivo fino al termine del programma, dalle 10,30 alle 12,30 alla Fornace dell’Innovazione di Asolo. Inoltre le biglietterie sono aperte nei giorni in calendario, da un’ora prima dello spettacolo. I residenti di tutti i Comuni della rete hanno diritto al biglietto ridotto, mentre sono previste numerose altre convenzioni per l’accesso agevolato.

Informazioni e prenotazioni spettacoli (orari ufficio): tel. 041 412500 o 340 9446568, email info@echidnacultura.it
www.echidnacultura.it 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • "La divina commedia e le tracce di Dante nel territorio veneto"- incontro online

    • Gratis
    • 10 maggio 2021
    • Fondazione Villa Benzi Zecchini
  • Alla scoperta del Molinetto della Croda e dei suoi colli

    • 30 maggio 2021
    • Refrontolo
  • Festa della Mamma alla Colonia Agricola

    • solo domani
    • 9 maggio 2021
    • Colonia Agricola
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento