Lo svedese "Mr. Ove" chiude la rassegna cinematografica di Cineforum Labirinto

Si chiude anche quest'anno la rassegna cinematografica organizzata dall'associazione trevigiana Cineforum Labirinto. Ingresso ad offerta responsabile, prenotazione consigliata

Foto tratta da Google Immagini

TREVISO Venerdì 4 maggio, alle ore 21, negli spazi del palazzo storico di Ca’ dei Ricchi, Cineforum Labirinto conclude la rassegna “Nuove visioni” con la proiezione del film svedese “A man called Ove”, candidato al Premio Oscar come Miglior film straniero nel 2016. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la doppia proiezione in anteprima regionale dell’ultimo film di Alejandro Jodorowsky, “Poesia sin fin”, e le serate dedicate alle opere indipendenti “The crow’s egg” e “Robot & Frank”, l’iniziativa “Nuove visioni” organizzata da Cineforum Labirinto giunge al termine con la visione della commedia svedese firmata da Hannes Holm e ispirata al best-seller di Fredrik Backman L’uomo che metteva in ordine il mondo. Sospeso tra Forrest Gump e A proposito di Schmidt, Mr. Ove è una commedia che alterna humor nero, sarcasmo e malinconia come insegna la migliore tradizione comica nordeuropea. L’opera di Hannes Holm racconta la storia di un irresistibile sessantenne di nome Ove, l’uomo più scontroso di tutto il suo quartiere. Nonostante sia stato esautorato dalla carica di presidente degli amministratori di condominio della zona, continua ancora a estendere il suo pugno di ferro su tutto e tutti. Indesiderato dai vicini e senza alcun interesse al di fuori della perfetta cura della comunità, Ove tenta goffamente di togliersi la vita, ma i suoi piani vanno a rotoli per una serie di assurde circostanze tra cui l’arrivo della nuova vicina Parvaneh, una ragazza di origini iraniane con un marito svedese alquanto imbranato. Un film dolce-amaro che conferma ancora una volta il merito più grande di Cineforum Labirinto: la capacità di portare ogni volta a Treviso il cinema di qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento