Concerti

Crucifixus a Castelfranco Veneto

L’ensemble vocale Nuóva Fucína Steffáni presenta “Crucifixus”, una meditazione in musica e poesia che si terrà venerdì 27 marzo 2015 alle ore 20.45 nel Duomo di Castelfranco Veneto. Un ricco e coinvolgente programma per prepararsi alla Settimana Santa, che spazia dal gregoriano ai compositori contemporanei inframmezzati da testi di Pier Paolo Pasolini, Alda Merini, Fabrizio de André e David Maria Turoldo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

CASTELFRANCO VENETO L'ensemble vocale NUÓVA FUCÍNA STEFFÁNI presenta "Crucifixus", una meditazione in musica e poesia che si terrà venerdì 27 marzo 2015 alle ore 20.45 nel Duomo di Castelfranco Veneto. Un ricco e coinvolgente programma per prepararsi alla Settimana Santa, che spazia dal gregoriano ai compositori contemporanei inframmezzati da testi di Pier Paolo Pasolini, Alda Merini, Fabrizio de André e David Maria Turoldo.

Un mese fa a Castelfranco Veneto è iniziata questa nuova ed entusiasmante avventura. Un insegnante del Conservatorio "Agostino Steffani", una dozzina di giovani dai venti ai trent'anni della sua classe di canto, un'esperta pianista accompagnatrice e una violinista, due giovani castellani con un'importante esperienza di teatro e infine un direttore di grande esperienza che coordina e dirige il tutto: questi gli ingredienti della NUÓVA FUCÍNA STEFFÁNI.

I protagonisti dunque della NUÓVA FUCÍNA STEFFÁNI in "Crucifixus" sono: il maestro Enrico Rinaldo e i giovani della sua classe di canto Annachiara Berton, Silvia Alice Gianolla, Márton Kovács, Yan Feng Li, Rui Ma, Luca Minuzzo, Claudio Pistolato, Michela Sordon, Ilenia Tosatto, Fabiana Visentin, Yue Zhou e Lorenzo Ziliotto; Elisa Lo Giudice al violino; Romilda Beraldo al pianoforte e all'harmonium; Arianna Crocetta e Alberto Genesin le voci recitanti. Dirige Sebastiano Crocetta.

«NUÓVA FUCÍNA STEFFÁNI è certamente una novità per scuotere il sopore culturale e spirituale in cui è caduta la Castellana - spiega il direttore Sebastiano Crocetta - un modo diverso, fresco, coinvolgente per prepararsi (in questa particolare occasione) alla Settimana Santa o, comunque, per avere uno stimolo alla riflessione e alla meditazione personale».

Ingresso libero e gratuito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crucifixus a Castelfranco Veneto

TrevisoToday è in caricamento