menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival chitarristico delle due città: Treviso pensa già alla prossima edizione

Dopo il successo riscosso dalla sedicesima edizione del festival musicale nel cuore di Treviso, gli organizzatori stanno già pensando al futuro della rassegna

TREVISO Treviso Capitale europea della chitarra e terra di incontro, di arti e culture. È questo lo scenario che si è presentato allo spettatore durante le serate spettacolo del 16° Festival Chitarristico Internazionale delle Due Città, conclusosi la scorsa settimana nella Sala Monumentale della Biblioteca Casanatense di Roma.

Un grande successo di pubblico, con date sold out, per la manifestazione considerata unanimemente tra i festival chitarristici più importanti al mondo e tra le rassegne più longeve di Treviso, con concerti, incontri, masterclasses, la Mostra Internazionale di Liuteria, il Concorso Chitarristico Internazionale e il Musikrooms Award, il premio alla carriera assegnato quest'anno a Enrico Stinchelli, storico conduttore della Barcaccia di Rai3. Si è concretizzata così una proposta di ampio respiro, di grande qualità artistica e allo stesso tempo capace di attrarre svariate tipologie di pubblico animando anche gli eventi collaterali molto seguiti dai fedelissimi, come l'aperitivo pre-festival con le bollicine di Bortolomiol (main sponsor della manifestazione), le cene dopo-concerto in compagnia degli artisti con menu dedicati, grazie alla collaborazione con l'Eden Cafè di Treviso.

Il programma di altissimo livello dedicato per lo più alla Spagna ha visto susseguirsi sul palco dell'Auditorium del Museo di Santa Caterina di Treviso, il gruppo flamenco Mediterranea (data sold out), il virtuoso andaluso Josè Luis del Puerto e il duo dei fratelli spagnoli Cuenca. Sold out per il ritorno del duo formato da Andrea Vettoretti e Massimo Scattolin con musiche di tango, sold out anche per l’omaggio a Paco de Lucia del flamenchista Pedro Navarro. Accontentati anche gli amanti del classico con i “copperfield della chitarra” l’Amadeus Guitar Duo, e il Cantiga Duo. “Sono estremamente felice del successo che quest'anno ha avuto il Festival e della straordinaria risposta del pubblico, dai bambini affascinati dallo strumento agli appassionati - dice il M° Andrea Vettoretti – Quest'anno abbiamo visto anche una sostanziosa presenza di turisti stranieri che hanno trovato nella nostra proposta una valida offerta per passare una serata di qualità ammirando le bellezze storiche della nostra città. Stiamo già lavorando per il prossimo anno, con l'intento di consolidare e rinforzare la collaborazione con le istituzioni, dare al pubblico sempre nuovi spunti per amare sempre di più questo splendido strumento e vi anticipo che ci sarà anche qualche novità, che però non posso ancora svelare”. La rassegna è organizzata dall’Associazione Musikrooms in collaborazione con il Comune di Treviso, dalla Provincia di Treviso e dalla Regione Veneto con la direzione artistica del chitarrista - compositore M° Andrea Vettoretti. La kermesse è inoltre unita al progetto umanitario Dokita denominato Musicare, per sostenere l’educazione musicale dei bambini nella regione di Santa Eulalia in Perù.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento