Concerto La Macchina del Tempo

Il gruppo Madaus di Volterra

Domenica 16 marzo alle 17, il Comune di Trevignano, nell’ambito della quinta edizione di “Trevignano Fotografia”, presenta il concerto "La macchina del tempo" del gruppo Madaus di Volterra.

Madaus nasce dall'incontro di tre musicisti dell'Accademia della musica di Volterra: Aurora Pacchi (voce), Antonella Gualandri (piano) e David Dainelli (basso). La formazione live è accompagnata dal batterista Gianni Apicella.

L'atmosfera della città di Volterra fa da sfondo al lavoro del gruppo, una realtà segnata dalla presenza del manicomio, che è fonte viva di ispirazione per il loro primo lavoro, “La Macchina del Tempo”. Madaus è la pronuncia italianizzata della corrispondente parola inglese per manicomio, "madhouse".

Partendo dalla tradizione della musica italiana, il suono acquista nuova vita, attraverso la rielaborazione di alcuni strumenti, come la batarra (un basso composto con due corde da basso e tre corde della chitarra), pianoforte e basso preparato (inserimento di piccoli oggetti tra le corde degli strumenti, per variarne il suono). È proprio l'autenticità del suono a caratterizzare le storie della “Macchina del Tempo”.

Ingresso libero gratuito

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • da domani
    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento