menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ottobre in rosa: domenica gran finale con i Modern jazz doctors

Il concerto chiuderà in musica il lungo mese di iniziative dedicato alle donne e alla lotta contro il tumore al seno. Nell'occasione premiazioni per le associazioni partecipanti

Quattro medici uniti dalla grande passione per il jazz e che riadattano le più note pagine di autori come Duke Ellington, Count Basie, G. Gershwin, Cole Porter, daranno vita, domenica sera (28 ottobre 20.45, Teatro Astori, ingresso libero) al concerto conclusivo dell’Ottobre in Rosa, il mese di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno promosso dall'amministrazione comunale moglianese nell'ambito della Campagna nazionale Nastro Rosa, promossa dalla Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, dedicata proprio alla prevenzione del tumore al seno.

I “Modern Jazz Doctors” sono formati da 4 medici jazzisti provenienti da città diverse, uniti dalla grande passione per la tradizione classica del jazz . Il gruppo è diretto dal dott.Giuliano Perin, specialista in Odontostomatologia, pianista e vibrafonista, considerato uno dei migliori jazzisti italiani (Top Ten Jazzit Award 2010 e 2011 ). Cresciuto in scuole di jazz statunitensi, ha registrato 16 album e ha tenuto concerti e tournee in Italia e all’estero con musicisti del calibro di Dave Samuels, Neil Leonard, Paul Jeffrey ecc. Alla chitarra il dott. Maurizio Marzaro, chirurgo pediatra presso l’ospedale di Treviso, musicista con studi classici e jazzistici, ha fondato la No Profit Blues Band, formata da professionisti della sanità, che promuove importanti eventi di beneficenza con repertorio blues e jazz. Dall’Ordine di Vicenza, ma di origine siciliana il dottor Giuseppe Randazzo, anestesista rianimatore, contrabbassista con significativa esperienza maturata al fianco di numerosi jazzisti italiani. Alla batteria il dottor Riccardo Manconi, di Pordenone, ma padovano d’adozione, patologo e oncologo presso l’ospedale di Dolo, grande conoscitore del jazz, inizia giovanissimo lo studio delle percussioni frequentando i seminari di Siena Jazz. Vanta notevoli esperienze in gruppi latin jazz, nel Concentus Musicus Patavinus e con altre formazioni comprendenti lo stesso Perin. In occasione di questo concerto il quartetto si avvarrà della collaborazione di Eugenio Pendini, voce, e Marco Bottoni, voce e chitarra. La serata, promossa in collaborazione con il Lions Club Mogliano, di chiusura sarà l'occasione perfetta per tirare le somme dei moltissimi eventi svoltisi nel corso del mese e per premiare le molte associazioni che hanno contribuito allo straordinario successo della iniziativa, contribuendo a creare una rete efficace in grado di promuovere e gestire eventi di sensibilizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Tangenziale di Treviso: in arrivo due nuovi Targa System

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento