Home: Rock Files racconta la ribellione Punk

TREVISO L’appuntamento con i grandi miti musicali e le star delle pellicole cult che hanno fatto la storia della musica è di scena giovedì 19 marzo all’Home Rock Bar di Treviso.  Rock files presenta e illustra il fenomeno di fine anni Settanta, il Punk

Il 1977 è un anno di svolta nella storia della musica rock. Quattro ragazzi, Johnny Rotten, Sid Vicious, Steve Jones e Paul Cook, imbracciano le chitarre per formare i Sex Pistols. Cantano "Anarchy in the U.K." e "God Save The Queen", ma sono irriverenti, violenti, sgraziati: non sanno proprio suonare bene i loro strumenti. Esplode il Punk, una musica che divampando come un fuoco in breve tempo spazza via tutto quello che c'era stato fino a quel momento. E Lo fa con rabbia perché il Rock - con cui quei ragazzi erano cresciuti - aveva tradito il suo pubblico e i suoi ideali, trasformandosi in una macchina da soldi per l'industria discografica. In poco più di un anno i Sex Pistols, Clash e le altre band del Punk inglese contagiano l'Europa, dando voce a una generazione di giovani ben lontana da quella di Woodstock. "No future" è il loro motto: non abbiamo nulla da perdere e nulla in cui credere. Un viaggio di note e immagini tinte di trasgressione e ribellione di un fenomeno che ha segnato la storia e che tuttora fa parlare di sé. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • Alla scoperta del Molinetto della Croda e dei suoi colli

    • 30 maggio 2021
    • Refrontolo
  • “Morire di Mafia”: quattro eventi on line con i ragazzi del liceo Duca degli Abruzzi

    • dal 9 aprile al 7 maggio 2021
    • pagina Youtube del Comune di Treviso
  • Corsi per dj on line

    • dal 1 novembre 2020 al 20 novembre 2021
    • Italia
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento