Al VivaVoce Festival arriva la potenza gospel dei Vadé

Dopo il grande successo delle prime due date, insieme alle Women of The World e agli iNtrmzzo, il Vivavoce Festival premia ancora una volta le stelle più luminescenti del panorama musicale. Saranno i Vadé, infatti, i protagonisti della terza data del festival internazionale di musica a cappella, sabato 23 novembre, all’Auditorium del Sant’Artemio (sede della Provincia di Treviso). Un concerto atteso, che vedrà esibirsi il giovanissimo quintetto vocale che si è imposto di recente nel firmamento della musica britannica con prestigiose collaborazioni, incantando il Regno Unito grazie a un suono unico, potente ed eclettico che mescola R&B, Jazz, Gospel e Motown.

Originari del Regno Unito, Vadé è un quintetto a cappella fondato da Philip Yeboah e J.J. Hammersley nel 2013: il suono distintivo del gruppo è un fusione di R&B, Jazz e Gospel con un tocco Motown, nel quale si mescolano le influenze musicali di artisti quali Boyz II Men e Take 6. I Vadé si distinguono per le strette armonie, il gusto musicale eclettico, i fantasiosi arrangiamenti di R & B / Jazz e beatboxing: i Vadé sono davvero in grado di affrontare una vasta gamma di generi musicali – oltre a brani originali – evidenziando tutta la loro raffinatezza vocale. Giovanissimo, il gruppo ha già lavorato con Gregory Porter, Beverley Knight, Geri Halliwell, Katy B e Shaun Escoffrey. Nel 2017 Vadé è stato nominato miglior gruppo a cappella del Regno Unito in seguito alla vittoria del talent show di Sky One SING: “Ultimate A Cappella”, ottenendo un importante accordo discografico con Decca Records. Il loro singolo di debutto, “Cry Your Heart Out”, è stato scritto da Niall Horan degli One Direction e registrata presso i rinomati Abbey Road Studios. La band ha successivamente vinto il titolo di Miglior Quintetto all’A Cappella Music Awards 2018, l’Oscar della musica A Cappella. Dopo l'uscita del loro album, i Vadé hanno pubblicato un singolo per San Valentino intitolato “Be Mine” (ft. Jermaine Riley), scritto e arrangiato da Jermaine Sanderson. «Dopo il grandissimo successo delle prime due date, contiamo di replicare – commenta Andrea Trevisi, direttore del festival – se l’ironica vitalità degli iNtrmzzo ci ha regalato una serata di pura emozione, il pubblico sarà senza dubbio incantato dalla freschezza creativa e dall’originale raffinatezza dei Vadé».

I PROSSIMI CONCERTI

Sabato 23 novembre – Vadé, Auditorium Sant’Artemio, Treviso. Ore 20.45
Sabato 30 novembre – Anúna, Museo Santa Caterina, Treviso. Ore 20.45
Sabato 7 dicembre – Voxid, Auditorium Sant’Artemio, Treviso. Ore 20.45

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Concerto "The Aspern Papers. Dal racconto di Henry James"

    • solo oggi
    • 17 ottobre 2020
    • Chiesa di San Teonisto
  • Liberforumfilm torna con la proiezione di "Tutto il mio folle amore"

    • Gratis
    • 19 ottobre 2020
    • sala Damiano Chiesa
  • Concerto "L’elogio della solitudine"

    • 23 ottobre 2020
    • Centro parrocchiale Beato Enrico

I più visti

  • Stand gastronomico dell’Oca 2020

    • fino a domani
    • dal 2 al 18 ottobre 2020
    • Stand Gastronomico dell'Oca
  • Alla scoperta di villa Chiminelli

    • fino a domani
    • dal 21 giugno al 18 ottobre 2020
    • Villa Chiminelli
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • A Villa Ancilotto la mostra-trittico “La rivoluzione silenziosa dell’arte in Veneto”

    • dal 12 settembre al 27 dicembre 2020
    • Villa Ancilotto
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TrevisoToday è in caricamento