Concerto "Per i giardini del tè di Dazhangshan" - Musica tradizionale cinese

Nell’ambito delle iniziative pubbliche del Premio Carlo Scarpa 2019, Liu Fang, artista di fama internazionale considerata una delle più grandi musiciste al mondo di pipa, il tradizionale liuto cinese, e di guzheng, cetra cinese a ventuno corde, porterà a Treviso una selezione del suo repertorio di musiche tradizionali cinesi, in omaggio ai Giardini del tè di Dazhangshan. Si tratta di un’importante occasione per ascoltarla dal vivo in maniera estesa, dopo l’anticipazione offerta nell’ambito della cerimonia del Premio nel Teatro Comunale di Treviso sabato 11 maggio, e avvicinare così anche alcuni aspetti della cultura cinese in ambito musicale. Il pipa è uno strumento che richiede grande abilità tecnica e sensibilità: la mano sinistra, con un plettro per ogni dito, pizzica le corde, mentre la mano destra accarezza i tasti per donare tonalità e sfumature. Talento precoce, Liu Fang comincia a suonarlo all’età di sei anni, a nove fa già la sua prima performance da solista.

Questa musicista trasmette in modo espressivo e colto la bellezza e la grazia della musica tradizionale cinese classica. Attraverso una tecnica perfetta e l’intensità delle sue interpretazioni fa scaturire con maestria la sonorità del pipae del guzheng, offrendo nuove interpretazioni del repertorio e della poetica antica. Molto apprezzata anche nell’ambito della musica contemporanea, ha ricevuto nel 2001 il Future Generation Millenium Prize dal Canada Council for the Arts. Riscuote in questi anni un crescente successo di pubblico.

Nata a Kunming, nella provincia cinese meridionale dello Yunnan, nel 1974, Liu Fang ha conseguito il diploma presso il Conservatorio di Shanghai. Nel 1996 si è trasferita in Canada, a Montreal, e dalla fine degli anni novanta si è affermata anche in Occidente. Collabora con importanti musicisti a scala internazionale, ha al suo attivo numerose registrazioni per radio e televisioni e la realizzazione di diversi CD. Descritta dai media come “la più grande ambasciatrice dell’arte del pipa” («La Presse»), Liu Fang è nota per «possedere una tecnica virtuosa, grazia e un’empatia unica verso la musica che esegue, sia essa un motivo della tradizione cinese o una composizione occidentale moderna» («All Music Guide»).

«Dietro ogni nota c’è la mia anima» afferma Liu Fang, che crea dei paesaggi sonori e parla della pittura per spiegare i silenzi: «nella pittura cinese ci sono spazi vuoti che concorrono a creare l’armonia. Questi permettono allo spettatore di inserirsi nell’immagine; come in un dialogo tra due persone, i silenzi e le pause sono la possibilità per la creazione della parola. Così nella musica il silenzio è la liaisontra una nota e l’altra, il silenzio è pieno di musica». Nel concerto di domenica 12 maggio eseguirà brani del repertorio della Cina antica, alcune composizioni contemporanee e suoi arrangiamenti di musica tradizionale cinese.

Biglietti - Ingresso unico 12 euro

Prevendita - Fondazione Benetton, via Cornarotta 7–9, Treviso (lun–ven ore 9–13 / 14–18); sabato 11 maggio durante gli incontri pubblici, domenica 12 maggio dalle ore 15 nella chiesa di San Teonisto; o nel sito www.liveticket.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Ministri, concerto in streaming per supportare il New Age Club

    • Gratis
    • 27 febbraio 2021
    • New Age Club

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento