Eventi

Cosa fare a Treviso e dintorni nel weekend: inizia finalmente l'Antica Sagra di San Tiziano

A Ceneda di Vittorio Veneto l'appuntamento più atteso del fine settimana! Attenzione però anche agli eventi collaterali di Treviso Cuor di Natale e al concerto di Goran Kuzminac!

MANIFESTAZIONI ED EPIFANIA Il 6, 7 e 8 gennaio al "PalaTreviso" di Piazza Borsa ci sarà il secondo Festival ‘Fiabe sotto la tenda’ realizzato in collaborazione con il gruppo Ristoratori Marca Trevigiana e il Gruppo Alcuni in occasione di "Treviso Cuor di Natale" che offre, tra l'altro, ancora la pista di pattinaggio su ghiaccio, il chiosco ristoro e tante giostre per un Villaggio di Natale con i fiocchi fino all’8 gennaio ai Bastioni San Marco e anche il teatro di "Degucomiche trevigiane", originale spettacolo dove Arianna Porcelli Safonov, giovane autrice divenuta ormai virale nel web, adatta il proprio fortunato repertorio creando irriverenti contaminazioni fra letteratura, teatro e buona cucina per un imperdibile evento di cibo-cultura. Ci sarà poi cibo per la mente e non solo, grazie a un ricco programma di animazioni e spettacoli teatrali per i più piccini, originali cooking show tematici, pastasciuttate solidali, esposizioni fotografiche, reading, un’anteprima sulle uscite cinematografiche del 2017 di Gruppo Alcuni e molto altro. Inoltre, l’associazione il Gradino animerà dal 5 all’8 gennaio Piazza indipendenza, Piazza dei Signori e la Loggia dei Cavalieri. E' infine da segnalare che a Castelfranco Veneto continuano fino a domenica sera i "Mercatini di Natale" con i prodotti tipici del territorio, tanti giochi e leccornie per i bambini e la splendida piazza illuminata magnificamente.

L'evento forse però più atteso del fine settimana è l'inizio di "Antica Sagra di San Tiziano" a Ceneda di Vittorio Veneto, con la classica pesca di beneficenza e i festeggiamenti di venerdì 6 gennaio con la 43^ Marcia del Freddo (partenza da piazza XI Febbraio) organizzata dal Gruppo Marciatori Domo: due i percorsi, uno da 5 e l’altro da 15 km, tra le colline vittoriesi. Per quanto riguarda poi l'Epifania in provincia, ecco le nostre proposte: "Arriva la Befana allo Spazio Caffelarte" a Paese con un pranzo dedicato sia a bambini che adulti, proposta poi presente anche all'Antica Osteria Zanatta di Maserada sul Piave, mentre a Villorba andrà in scena la "Festa della Befana 2017", un pomeriggio dedicato ai bambini con lo spettacolo teatrale "Jack e il fagiolo magico" messo in scena dall'Associazione Codice a Curve e, a seguire, incursione della Befana con distribuzione delle calzette ai bimbi presenti. Chiudiamo infine con "Yoga&Tea" da Ikiya Treviso, una mattinata dedicata allo yoga e ai tè verdi giapponesi, per chi già la pratica, per chi non la conosce, per chi è curioso e vuole imparare qualcosa di nuovo.

QUI TUTTI I PANEVIN ORGANIZZATI NELLA MARCA TREVIGIANA

CONCERTI E WORKSHOP Apriamo questa sezione con in classico "Matinée Gala di Capodanno" ad Asolo venerdì alle 10.45 e ispirato alla tradizione del Concerto di Capodanno di Vienna: una festosa kermesse di musica, canto e danza sulle più famose composizioni di Strauss e di altri maestri della tradizione viennese. Venerdì sera invece il momento clou sarà all'Home di Treviso con il live degli Ex Otago, pop band ligure molto nota sulle scen musicali italiane che presenta canzoni leggere, uniche ed emozionanti, ironiche e malinconiche al contempo; un nuovo romanticismo sorretto da storie semplici a tratti commoventi, melodie pop e da un’attitudine quasi punk. Se volete poi farvi ammaliare dalla musica balcanica, non petete perdervi il "Gran concerto della Calza" a Pieve di Soligo con la presenza del grande Goran Kuzminac e le performance di Alberto Grollo e del gruppo Five String Quartet! Ancora venerdì sera ci saranno poi "Shà and The Banals" live a Caerano San Marco e gli "Off The Map" al Whishing Wells di Spresiano per un'Epifania funky. Sabato sera invece, al Corner Live di Mareno, arriva la musica hippie di Dani De Zan col suo nuovo album "Just like Jesus", mentre alla Supersonic Music Arena di San Biagio di Callalta sarà l'atteso momento del rapper Ghali. Infine, per quanto rigurda la sezione workshop, ecco per voi "Dai voce ai film del Vittorio Veneto Film Festival" dedicato al mondo della recitazione e del doppiaggio attraverso il meraviglioso strumento della voce.

MOSTRE Apriamo questa sezione con a Ca' dei Carraresi la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno". La mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre anche "Plantarium: la bellezza della natura attraverso la magia dell'arte", un'esposizione nella quale scopriremo il meraviglioso mondo delle piante, come esse interagiscono con l'ambiente o come entrano in comunicazione con altri esseri viventi. Il tutto raccontato con opere d'arte interattive, proiezioni futuristiche e ambientazioni studiate ad hoc per l'evento.

Dopo il successo delle prime settimane di esposizione, continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon. Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche la pittura italiana del secondo Novecento di "Ode alla pittura" a Palazzo Sarcinelli di Conegliano, dal 3 dicembre all’8 gennaio nel quartiere di San Paolo a Treviso la mostra fotografica di Alberto Nascimben e Udo Kohler e la mostra "Paolo Pavan" a Treviso in Piazzetta Torre per "Mecenate Tea Lounge". Infine, segnaliamo "KAIROS Terre Metamorfiche" con le opere di Sonia Ros a Casa Robegan di Treviso, "Forze della Natura: 108 / Andreco / Dem" da TRA - Treviso ricerca arte, "Voltare pagina" che è la mostra personale dell'artista australiana Damson a Conegliano e la "12^ Mostra di modellismo" a Palazzo dei Trecento a Treviso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Treviso e dintorni nel weekend: inizia finalmente l'Antica Sagra di San Tiziano

TrevisoToday è in caricamento