Spazi Bomben Incontri. Appuntamenti in giardino

TREVISO Si apre nel mese di giugno a Treviso un ciclo di appuntamenti organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e dedicato alla storia, alla memoria e all’attualità. La rassegna si chiama spazi Bomben incontri e vedrà, anche nel corso dei prossimi mesi, la partecipazione di autori e testimoni della scena contemporanea. Sono tre i primi appuntamenti del programma che si svolgeranno nel giardino che si affaccia sulla Roggia.

La Fortezza Europa e la sfida dell’immigrazione è il tema dell’incontro di apertura, mercoledì 3 giugno alle ore 21. Assieme a Emiliano Bos, giornalista inviato della redazione esteri della Radio Televisione Svizzera, Premio Ilaria Alpi 2012, si parlerà della guerra, della fuga verso l’altrove e della mancanza di prospettive, condizioni che riguardano migliaia di  donne, ragazzi, uomini, anziani prima ancora che profughi, migranti, rifugiati. “Sono persone che bussano alle porte dell’Europa e ci interpellano direttamente quando sbarcano a Lampedusa o sulle nostre coste - afferma Bos - Qualcuno continua a chiedersi il perché di questa fuga. Eppure la risposta è semplice. Scappano dal conflitto senza fine in Siria, dalla dittatura in Eritrea, dalla guerra mai terminata della Somalia, dalle violenze e dalle torture durante l’attesa di un barcone in Libia, dal marasma nigeriano, dalle violazioni in Gambia, dai diritti negati in Afghanistan”. Partendo dall’analisi della situazione internazionale, si cercherà di mettere a fuoco problemi e possibilità che l’Europa si troverà ad affrontare di fronte a un’instabilità che è destinata a non passare.

Il 10 giugno Aldo Cazzullo, scrittore ed editorialista del «Corriere della Sera», presenterà Possa il mio sangue servire. Uomini e donne della Resistenza (Rizzoli, 2015). A settant’anni dalla Liberazione, la sua ultima fatica aiuta a capire l’importanza degli uomini e delle donne che hanno lottato per costruire l’Italia di oggi. E lo fa raccontando la Resistenza che non si trova nei libri: quelle di Cazzullo sono storie di case che si aprono nella notte, feriti curati nei pagliai, ricercati nascosti in cantina, madri che fanno scudo con il proprio corpo ai figli. L’incontro sarà introdotto da Federico Maistrello che racconterà i luoghi e la lotta partigiana nella pianura trevigiana e prevede le letture di alcuni brani con Valentina Paronetto e Dante Bottega.

La scrittrice e saggista Antonia Arslan e Alberto Negri, giornalista e inviato speciale de «Il Sole 24 Ore» porteranno la loro testimonianza nell’incontro proposto il 24 giugno in cui, assieme al pubblico, affronteranno il tema Armenia 1915-2015. Nelle commemorazioni del genocidio armeno, storia e politica si incrociano generando scintille che si riflettono sull’attualità, tra bagliori di guerra e manovre diplomatiche. Una riflessione tra storia, memoria e speranza, proposta a cento anni da un evento abnorme che a pochi passi dall’Europa fece un milione e mezzo di morti armeni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “Morire di Mafia”: quattro eventi on line con i ragazzi del liceo Duca degli Abruzzi

    • dal 9 aprile al 7 maggio 2021
    • pagina Youtube del Comune di Treviso
  • La Primavera del Pensiero a Villorba

    • Gratis
    • dal 8 aprile al 4 giugno 2021
    • Pagina Facebook @Comunedivillorba
  • Imago Mundi presenta la rassegna "Arte come..."

    • Gratis
    • dal 19 aprile al 17 maggio 2021
    • Zoom

I più visti

  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • Alla scoperta del Molinetto della Croda e dei suoi colli

    • 30 maggio 2021
    • Refrontolo
  • “Morire di Mafia”: quattro eventi on line con i ragazzi del liceo Duca degli Abruzzi

    • dal 9 aprile al 7 maggio 2021
    • pagina Youtube del Comune di Treviso
  • Corsi per dj on line

    • dal 1 novembre 2020 al 20 novembre 2021
    • Italia
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento