Il Chicago blues di Davide Lipari & Riccardo Grosso live a Gaiarine

Venerdì 25 gennaio alle ore 21:30, l’Osteria Municipio di Piazza Vittorio Emanuele II, Gaiairine (TV) ospitera’ Davide Lipari e Riccardo Grosso

Romano il primo, Trevigiano il secondo, sono entrambi due importanti porta-bandiera del Blues proveniente dallo stivale, entrambi in giro tra Stati Uniti ed Europa ed entrambi sempre nel ruolo di front-man impegnati.

Davide Lipari nella sua carriera ha diviso il palco con Mud Morganfield (figlio di Muddy Waters) e Bob Log III (one man band di Tucson) per alcuni tour e ha partecipato ad importanti festival in giro per l’Europa. In solo e con la band ha fatto tour in Germania, Belgio, Olanda, Spagna, Portogallo, Svizzera, Francia e Italia. Al suo attivo ha già quattro album.

Riccardo Grosso e’ citato come uno dei più interessanti armonicisti Blues del panorama europeo, il suo stile non si ferma al Blues classico, ma lo usa come ispirazione all’interno della quale ricercare un proprio lessico. Ha suonato come special guest con l’Original Blues Brothers Band, per l’unica data europea della band nella note del Capodanno 2018 davanti a più di 5000 persone, con l’insegnante e armonicista Adam Gussow (al New Orleans Big Blues Harmonica Show 2010), in diversi club negli Stati Uniti e collaborato con Johnny Sansone, Edu Hebling (contrabbassista di Ornella Vanoni, Rousalia De Souza, Sergio Caputo), Davide Lipari, Enrico Crivellaro, Marco Marchi & The Mojoworkers (prima band svizzera nelle finali dell’International Blues Challenge), con il batterista Andrea De Marchi, Massimo Fantinelli (bassista della Guido Toffoletti Blues Society), Marco Trabucco (contrabbassista italiano citato nell’Enciclopedia del Jazz).
Con il nome di RGBand, nella formazione originale del gruppo, ha pubblicato due album.
Oggi Riccardo è impegnato sui palchi dei club e dei festival internazionali in Svizzera, Italia, Austria, Croazia, Slovenia, Polonia, Francia, Germania.
La musica della sua band è stata recensita sui media continentali con entusiasmo:
“Fantastici” – Charlie Musselwhite 
“Veri colpi di genio” – Roots Time 
“Credenziali impeccabili” - Blues Matters
sono alcuni dei commenti ricevuti da artisti e stampa internazionale. 

Tutti e due sono musicalmente due spugne: assorbono le influenze dei loro viaggi e le ripropongono nel Blues che suonano. Quando queste influenze e questo modo di suonare, così carico, a volte aggressivo e sempre espressivo, si sono incontrate e hanno creato una collaborazione che ha tratti convincenti e che dimostra come il Blues sia una musica viva e, grazie ai due, sia anche un ottimo campo dove far nascere nuove sonorità.
Con il duo di Davide Lipari e Riccardo Grosso scopriamo la Chicago di Muddy Waters, quella dei grandi successi che hanno poi ispirato i Rolling Stones e dato vita al Rock, e grazie al suono croccante e minimale ci spostiamo lungo il grande fiume Mississippi e scendiamo nell’umidità del Delta, quella di Junior Kimbrough e R.L. Burnside. La chitarra di Lipari non tradisce e si muove senza difficoltà in mezzo a queste pronunce, mentre l’armonica di Grosso dipinge il paesaggio con sfumature e assoli magnetici.
Concerto organizzati in collaborazione con MTmusic.


Ingresso Libero. Cena disponibile alla carta (e’ consigliata la prenotazione)
Per info e prenotazioni: 345/6989986, mt.infomusic@gmail.com.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento