Sicurezza sul lavoro, imprenditori a lezione da Carlo Nordio

Giovedì 26 settembre un altro appuntamento del terzo ciclo di incontri "10 volte sicurezza". L'ex magistrato, celebre in tutta Italia, affronterà il tema dei reati colposi

Carlo Nordio (Foto d'archivio)

Sarà Carlo Nordio, ex magistrato e procuratore aggiunto di Venezia, uno dei relatori dell'incontro di giovedì 26 settembre nell'ambito dell'iniziativa "10 volte sicurezza" di Unis&F.

Gli imprenditori e i responsabili della sicurezza affronteranno il tema della responsabilità per i reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’incontro mira a fare il punto sull’applicazione della responsabilità amministrativa delle aziende a più di dieci anni dall’introduzione dei reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L'ex magistrato affronterà in particolare il tema dei reati colposi e delle novità in materia introdotte dal decreto legislativo 231 del 2011. Carlo Nordio è entrato in magistratura nel 1977, è stato procuratore aggiunto di Venezia e titolare dell'inchiesta sul Mose di Venezia, fu protagonista della famosa stagione di Mani pulite con la celebre inchiesta sulle cooperative rosse. Negli anni Ottanta ha condotto le principali inchieste sul filone veneto delle Brigate Rosse venete e sui sequestri di persona. È stato consulente della commissione parlamentare per il terrorismo e presidente della commissione ministeriale per la riforma del codice penale. Nella sua carriera si è spesso occupato di reati economici, di corruzione e di responsabilità medica. «Adottare un sistema 231 è in primo luogo una tutela legale per l’azienda, soprattutto per l’effetto esimente che può avere nei confronti delle responsabilità dell’organizzazione stessa – spiega Sabrina Carraro, presidente di UNIS&F - Un modello organizzativo correttamente adottato e applicato ha inoltre il vantaggio di migliorare i processi aziendali legati anche alla sicurezza e alla salute sul lavoro». Il terzo incontro di "10 volte sicurezza" si terrà nella sede Unis&F di Pordenone dalle 9 alle 13. Questo il programma della mattina e i relatori che affronteranno le varie tematiche: 

L’effetto innovativo del D.Lgs. 231/01, con particolare riguardo ai reati colposi (Dott. Carlo Nordio) 
L’applicazione del D.Lgs. 231/01 nell’ambito della sicurezza sul lavoro (Ing. Paolo Badin – Unione Industriali Pordenone) 
Il modello organizzativo: strumento per la tutela dell’azienda (Dott. Pasquale Costanzo – UNIS&F) 
La difesa nei procedimenti 231: quali i pilastri fondamentali dei modelli su cui appoggiarsi? (Avv. Riccardo Borsari) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento