rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Eventi

Jazz loves good cooking

Sta per aprirsi una stagione di grande musica a Valdobbiadene. All'Hotel Diana dieci appuntamenti con le note del jazz e con i suoi più interessanti interpreti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Quando la musica si muove su alti livelli riesce a produrre occasioni d’incontro, opportunità di crescita culturale e di scoperta. È il leit motiv della rassegna ideata e organizzata dall’Hotel Diana che propone, da gennaio ad agosto, dieci concerti di musica jazz a ingresso gratuito. Un progetto destinato a catalizzare l’interesse degli appassionati del genere, ai quali sarà garantito divertimento e soddisfazione: “Un sogno nel cassetto - spiega Sauro Spagnol, direttore del Diana - che ora trova finalmente realizzazione grazie alla collaborazione con ValdobbiadeneJazz e con ArteRitmi. Insieme abbiamo predisposto un calendario di eventi, denominato Jazz loves good cooking, a dir poco straordinario, variegato e nello stesso tempo coerente con la sensibilità e il gusto di quanti cercano esperienze sensoriali complesse”. E la complessità sta nella possibilità di intersecare ottima musica, eccellente gastronomia, vini rinomati, una location iconica, in pieno centro, e un giardino esterno da favola. Il concerto d’apertura - venerdì 21 gennaio alle ore 20:30 - vedrà l’esibizione, nei locali del nuovo ristorante dell’Hotel, il “V”, di Luigi Vitale & Gianpaolo Rinaldi. Un duo collaudato da anni di fruttuosa collaborazione artistica, caratterizzata da sonorità contemporanee che si intersecano al jazz di tradizione. Il risultato? Un repertorio variegato timbricamente e dal punto di vista compositivo. Il cartellone propone due date a febbraio, due a marzo e a seguire un appuntamento musicale al mese fino ad agosto (vedi programma allegato), quando la rassegna di fatto passerà il testimone alla programmazione della manifestazione ValdobbiadeneJazz. L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito e consentirà non solo di godere della musica di alcuni tra i migliori artisti del panorama nazionale, ma anche di degustare alcune delle più iconiche bollicine della zona, immersi in un contesto che sa regalare relax e stimoli di scoperta in egual misura. “Siamo orgogliosi di mettere in campo un progetto che gioca tutto sulla qualità - prosegue Sauro Spagnol -; dai vini alle proposte gastronomiche, ogni cosa sarà declinata sulle note della creatività e dell’esclusività, in modo da offrire esperienze sensoriali e sinestetiche totali”. Alla rassegna hanno aderito quattro cantine storiche della Denominazione DOCG: Bisol, Bortolomiol, La Tordera e Varaschin: “Saranno dieci happy hour indimenticabili - conclude Spagnol - pensati non solo e non tanto per i clienti dell’albergo e del ristorante, ma per un pubblico più ampio, composto da residenti della zona, da amanti della musica jazz, da turisti attratti dalla bellezza delle Colline UNESCO, da quanti sono alla ricerca di una esperienza unica e memorabile, nonostante il periodo difficile. Una iniziativa che si svolgerà nella massima sicurezza, tenendo conto delle disposizioni vigenti e del buon senso. Va però considerato che la vita continua, che la socialità è importante, come pure le occasioni di svago. Da qui il desiderio, non più procrastinabile secondo noi, di creare una rassegna capace di intrattenere e, non ultimo, di valorizzare ulteriormente l’offerta culturale di una città, Valdobbiadene, che si merita solo il meglio”. Si consiglia la prenotazione Info e prenotazioni: 349 0079322 L'evento si terrà nel massimo rispetto delle norme vigenti in materia sanitaria e di prevenzione COVID-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jazz loves good cooking

TrevisoToday è in caricamento