"Le allegre comari di Windsor": il Teatro dei pazzi porta in scena Shakespeare

CARBONERA L’Associazione Culturale Teatro dei Pazzi per la prima volta mette in scena un’opera di William Shakespeare mantenendo, però, quegli elementi che l’hanno fatta conoscere al grande pubblico: il ritmo sostenuto tipico della Commedia dell’Arte e l’uso delle maschere.

La rilettura del testo sfrutta la possibilità di abbinare ai personaggi creati da Shakespeare quelli tipici della Commedia, quali: il Dottore, il Capitano, gli Zanni e tutta una serie di soggetti di fantasia che partecipano alla trama. Insieme alle Comari, che tendono la trappola ad un Falstaff bistrattato da tutti, fa sorridere l’assurda gelosia di Mastro Ford, il quale offre la possibilità ad ogni spettatore di sentirsi coinvolto nella storia. All’ astuzia di ironiche Comari si contrappone la sciatteria di serve comiche, dedite al doppio gioco, con il risultato finale di far vincere l’amore vero. La scenografia essenziale, basata su pochi elementi, ma valorizzata da un sapiente uso delle luci, permette grande agilità agli otto attori, anche in spazi ridotti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Tratti: l'opera d'arte va in scena nonostante il Coronavirus

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 31 maggio 2020

I più visti

  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve
  • Film a soli 3 euro dopo lo shopping: l'idea del Multisala Corso

    • dal 28 ottobre 2019 al 30 giugno 2020
    • Multisala Corso Treviso
  • Giornata mondiale delle api: il video che spiega l’importanza degli insetti

    • Gratis
    • dal 20 al 22 maggio 2020
    • Parco degli Alberi Parlanti
  • Pedalata "Treviso - Ostiglia, tra storia e natura"

    • solo domani
    • 23 maggio 2020
    • Oasi Cervara
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento