Antonio Amodio - Fisionomie elettive

TREVISO L'artista veronese Antonio Amodio esporrà le sue opere a Treviso, presso la prestigiosa Casa dei Carraresi, dal 22 gennaio al prossimo 5 febbraio con una mostra personale. In questo luogo principe della cultura caratterizzante la Marca Trevigiana ma non solo, l'artista instaura attraverso le sue opere un dialogo atto a delineare diversi modi di percepire il volto, in occasione della mostra dedicata a Francis Bacon che con la dicitura «un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno» evidenzia e riassume attraverso la poetica del pittore di Dublino infiniti stati dell'essere.

Il titolo della personale "Antonio Amodio Fisionomie Elettive", a cura del critico e curatore d'arte Alain Chivilò, avvicina ma contemporaneamente allontana i percorsi dei due artisti. Laddove Francis Bacon inserisce due personalità all'interno del suo ritratto per raggiungere una maggiore intensità espressiva delineando maggiormente la fragilità dell'essere umano, Antonio Amodio fa propria la definizione del termine fisionomia cercando di carpire quell'espressione del viso che si genera «dai lineamenti e dal loro atteggiarsi». Nella contemporaneità Amodio interpreta costellazioni di femminilità bloccando istanti di personalità. Frammenti di sensazioni intime sono colte dal maestro con profondità. Ogni volto di donna nasconde e fa trapelare storie diverse. Non si percepisce una standardizzazione di maniera, bensì la sua maestria gli consente di cogliere il vero ego delle figure dipinte. Una mano, uno sguardo, una posizione della testa, un atteggiamento, un dettaglio, una cromia, una posa sono elementi che rendono la figura unica. Tutto pare suadente, dove una forza seducente attrae lo spettatore verso universi di speranza. Non solo ritratti ma anche paesaggi divisi tra venezie e altri splendidi luoghi da lui amati. Con originalità Amodio, lungi da possibili vedute, dipinge onirici carnets de voyage all'interno dei quali il paesaggio vive in costanti sentimenti poetici. Nuance delicate emanano un'atmosfera magica all'interno della quale la realtà diventa poesia. Invece nelle sculture il maestro cela nelle sue opere i segreti della vita, evidenziando un senso di mistero sempre percepito fin dall'antichità.

Antonio Amodio è un pittore realista contemporaneo che unisce introspezione psicologica a una forte padronanza formale che gli consente di liberare il gesto con maestria. Tecniche nobili quali tempera grassa, china, sanguigna, ceramica, scultura su pietra, marmo e legno gli consentono con abilità di tracciare con dolcezza e delicatezza scenari altamente espressivi. La sua figurazione non fornisce una sensazione di già visto ma, attraverso una costante elaborazione personale, sta al passo di una società mutante rendendo ogni sua forma sempre fresca ed espressiva. Antonio Amodio Fisonomie Elettive a cura di Alain Chivilò 22/1 - 5/02/2017 Casa dei Carraresi via Palestro 33/35, Treviso Piano terra, ingresso gratuito Orario di apertura: Martedì - Giovedì 10.00/18.00 Venerdì - Domenica 10.00/20.00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • L'Industrial Art sbarca nella Marca con Salvatore Indriolo e Debora Fior

    • dal 14 settembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Museo Casa Gaia da Camino (2° piano)
  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve

I più visti

  • “Per non dimenticare”: ecco la mostra con scritti e oggetti di ex internati

    • Gratis
    • dal 13 aprile 2019 al 27 gennaio 2020
    • Museo degli Alpini
  • Visita in cantina - wine tour & tasting

    • dal 1 aprile al 31 dicembre 2019
    • Canevel Spumanti S.p.a.
  • Cenone di Capodanno al ristorante Al Catello di Conegliano

    • 31 dicembre 2019
    • Ristorante al Castello di Conegliano
  • L'Industrial Art sbarca nella Marca con Salvatore Indriolo e Debora Fior

    • dal 14 settembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Museo Casa Gaia da Camino (2° piano)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento