1914-2014 Giovanni Barbisan nelle collezioni cittadine

  • Dove
    Teatro Accademico e Museo Casa Giorgione
    Indirizzo non disponibile
    Castelfranco Veneto
  • Quando
    Dal 06/04/2014 al 22/06/2014
    Museo: martedì-sabato 10.00/13.00 e 15.30/18.30 domenica 10.00/13.00 e 15.00/19.00; Teatro: mercoledì giovedì e venerdì 16.00/19.00 sabato e domenica 10.00/12.30 e 16.00/19.00
  • Prezzo
    Casa Giorgione: intero 5 euro ridotto 3 euro famiglia 10 euro. Teatro Accademico a ingresso gratuito
  • Altre Informazioni
    Sito web
    museocasagiorgione.it

Nel centenario della nascita di Giovanni Barbisan la città di Castelfranco Veneto rende omaggio al pittore con una esposizione dal taglio originale,
realizzata proponendo al pubblico numerose opere del grande artista trevigiano messe a disposizione, per l'occasione, dai molti e appassionati collezionisti.

La mostra verrà inaugurata domenica 6 aprile 2014, alle ore 10.45 presso il Teatro Accademico di Castelfranco, e resterà aperta fino al 22 giugno. Le opere saranno esposte in due prestigiose sedi della città: le incisioni hanno trovato una propria collocazione negli spazi della Galleria del Teatro Accademico, mentre i dipinti sono protagonisti negli spazi della Sala Mazzotti del Museo Casa Giorgione.

Come rivelato dall'assessore Saran, promotore dell'iniziativa, originariamente la personale era prevista entro gli spazi della Galleria del Teatro Accademico e avrebbe dovuto essere composta da opere raccolte tra le conoscenze della struttura organizzativa. Mancavano solo pochi pezzi per completare l’allestimento, per questo è stato lanciato un invito ai collezionisti: per una settimana i curatori della mostra sono stati presi d’assalto dai molti che custodivano nelle loro case le opere del maestro divenuto centenario e l'esposizione è stata rivoluzionata.

L'ARTISTA - Giovanni Barbisan ha lasciato un segno importante nel panorama artistico del ‘900 veneto. I suoi dipinti raccontano paesaggi che accompagnano i nostri orizzonti, ma che possono anche essere fonte di meditazioni plurime attorno a nature morte assolutamente evocative di saperi e sapori.

Conosciuto soprattutto come incisore, sua una scuola che ha formato diversi artisti ora affermati, si è distinto pure con dipinti che hanno raccontato il paesaggio così come evocato emozioni con le sue nature morte, le sue composizioni floreali.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • “Morire di Mafia”: quattro eventi on line con i ragazzi del liceo Duca degli Abruzzi

    • dal 9 aprile al 7 maggio 2021
    • pagina Youtube del Comune di Treviso
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento