rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Mostre Centro

Ca' dei Carraresi diventa un "bordello filosofico"

Dal 20 al 23 dicembre arriva a Treviso la nuova mostra dell'artista romano B.Zarro dedicata alle donne e alla femminilità. Un'esposizione attualissima da non perdere

Richiamandosi al titolo originale dell’opera di Picasso dedicata alle Demoiselles de Avignon, l’artista romano B.Zarro, in consuetudine con il suo modo di “sparigliare” i canoni istituzionali dell’arte, si affida ad una località della provincia veneta per offrire la sua visione del mondo femminile in generale e del nudo di donna in particolare. Il 20 dicembre apre i battenti a Treviso la mostra "Les demoiselles. Il bordello filosofico".

Citando Giorgione, Tiziano e Bellini “onora” gli artisti grazie a cui “il nudo sensuale”, da questi luoghi, si diffonderà ovunque durante il Rinascimento. I diversi affreschi presenti nella struttura museale trevigiana della Casa dei Carraresi, con Venere, Diana ed altre Ninfe, sembrano dialogare con le sue Demoiselles. Le donne di B.Zarro, dipinte o fotografate, opere proprie o polaroid di appropriazione, toccano quella sensualità, talvolta casta, altra sfacciata, che delinea l’intero universo femminile che le fa un po’ Madonne e un po’ Femmes fatales. In un luogo che lo fa sentire “a casa” l’artista sembra liberarsi di ogni prudenza espressiva nel sito che presenta negli archivi, quell'Osteria della Croce, come è per il suo studio a Roma che è in “Locanda a strada della Croce”. La mostra sarà inaugurata il 20 dicembre e resterà aperta per tre giorni fino a domenica 23 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ca' dei Carraresi diventa un "bordello filosofico"

TrevisoToday è in caricamento