Re.use - scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea

TREVISO Dal 27 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019 Treviso ospita la mostra “RE.USE. Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea” a cura di Valerio Dehò. L’esposizione, composta da 88 opere di 58 artisti, sarà dislocata principalmente in tre diversi spazi espositivi della città: il Museo di Santa Caterina, il Museo Casa Robegan e Ca’ dei Ricchi. Attraverso capolavori di grandi artisti internazionali come Marcel Duchamp, Piero Manzoni, Michelangelo Pistoletto, Alberto Burri, Mimmo Rotella, Tony Cragg, Christo e Damien Hirst solo per citarne alcuni, l’esposizione si propone di documentare il rapporto continuo che l’arte ha avuto con gli oggetti d’uso comune e con gli scarti. La mostra sarà, quindi, un vero e proprio viaggio per ammirare la nascita, l’evoluzione e lo stato attuale del concetto di riutilizzo con finalità etica ed estetica nel mondo dell’arte moderna e contemporanea, in un arco cronologico che va dai primi decenni del Novecento fino ai giorni nostri. Dal 27 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019

Location:
- Museo di Santa Caterina (Piazzetta Botter Mario, 1)
- Museo Casa Robegan (Via Antonio Canova, 38)
- Ca' dei Ricchi (Via Barberia, 2)

https://www.trevisoricercaarte.org/re-use/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento