Martedì, 18 Maggio 2021
Sagre

Oltre 700 persone per l'atteso brindisi di Prosa Prosecco e Rosa

Partecipazione record per la seconda edizione della rassegna che ieri, sulle colline di San Pietro di Feletto, ha coinvolto 40 cantine d'eccellenza

SAN PIETRO DI FELETTO- Dopo il felice debutto del 2014, la seconda edizione di: Prosa “Prosecco e rosa” non ha tradito le attese, offrendo un evento che ha emozionato e sarà ricordato per l’originalità della proposta e la varietà dei contenuti. La terrazza panoramica di Ca’ del Poggio, a San Pietro di Feletto, ha fatto da palcoscenico alla passerella di 40 aziende vitivinicole del territorio che – selezionate da Paolo Ianna e Renato Grando - hanno offerto la loro interpretazione dei vini più classici dell’estate: il Prosecco e i Rosè.

Quaranta cantine d’eccellenza, 700 ospiti, un menù che ha riscoperto antichi sapori e, a fungere da cornice di una serata ideale per clima e atmosfera, uno dei più suggestivi panorami sulle colline del Prosecco. Bollicine, ma non solo. Perché ai grandi vini si è accompagnato un menù caratterizzato dai sapori, in parte dimenticati ma meritevoli di riscoperta, dei Presìdi Slow Foods: dal riso di Grumolo delle Abbadesse all’antico orzo delle valli bellunesi, alla polenta con mais Biancoperla. La cucina di mare e la tradizionale ospitalità di Ca’ del Poggio si sono poi arricchite delle creazioni di due artisti della “buona tavola”, come il maestro macellaio Bruno Bassetto, che ha proposto una battuta di Charolaise ai cereali e un carpaccio di Fassona piemontese, e il mastro casaro della storica Latteria Perenzin, Carlo Piccoli, con i formaggi che hanno raccolto riconoscimenti in ogni parte d’Europa. Tra brindisi e nuove relazioni commerciali, la seconda edizione di questo grande evento enogastronomico  è stata davvero un successo degno di nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 700 persone per l'atteso brindisi di Prosa Prosecco e Rosa

TrevisoToday è in caricamento