rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Eventi San Zenone degli Ezzelini

A San Zenone degli Ezzelini torna "Il sentiero dei presepi"

Oltre 200 presepi “sotto l’ombrello”: la nuova edizione più ampia nel tempo e nello spazio

È l’evento più partecipato del Natale, frutto della collaborazione tra associazioni, scuole e cittadinanza, “Il sentiero dei presepi” torna anche quest’anno a San Zenone degli Ezzelini dopo il grande successo della prima edizione del 2021. Ed è un ritorno in grande stile, perché promette di bissare la magica atmosfera creata nella prima edizione, ma con qualche importante novità. Promossa dall’APS Il Germoglio, l’iniziativa è patrocinata dal Comune e, oltre a coinvolgere tutte le scuole del territorio, dalle scuole dell’infanzia a quelle primarie di San Zenone, Ca’ Rainati a Liedolo, è organizzata con il supporto e la collaborazione delle associazioni locali e di tanti altri preziosi volontari (Gruppi Alpini, Gruppo Donatori del Sangue, Il bosco Magico, il gruppo Presepisti e l’associazione Sentieri natura). La formula rimane la stessa: ciascun bambino, magari con l’aiuto di un genitore, di un nonno o di uno zio, aveva il compito di realizzare un presepe seguendo il tema guida di quest’anno - la bellezza della semplicità – e le due indicazioni date dagli organizzatori: il presepe deve essere grande quanto la circonferenza dell’ombrello che lo ricopre e resistente per superare oltre un mese di esposizione all’aperto.

L'iniziativa

Le novità invece riguardano la durata ed il percorso. Il Sentiero dei presepi che inaugura domani sarà percorribile e visitabile fino al 28 gennaio 2023 e si snoda attraverso un percorso molto più esteso di 12 km da Liedolo a Cà Rainati, passando per Sopracastello e San Zenone. Originale anche l’incontro del percorso con la 19ma Rassegna dei presepi artistici organizzata dal gruppo presepisti di San Zenone degli Ezzelini: il Presepio artistico e la Rassegna presepi nel Convento dei Padri Passionisti, la Rassegna presepi “Presepi e arte” nella Barchessa di Villa Marini Rubelli, la Rassegna presepi in via San Marco ed infine il Presepio artistico realizzato dai ragazzi del Circolo Noi presso la Chiesa Parrocchiale San Zenone. Commenta Michela Tosato, presidente dell’associazione Il Germoglio: «Dopo il positivo riscontro dello scorso anno, le aspettative sono alte e la risposta da parte della comunità e delle scuole in primis non è mancata tanto che i presepi creati dai bambini superano quota 200. E’ una bella soddisfazione che risponde al desiderio dell’associazione di realizzazione qualcosa che vada a toccare la sensibilità di tantissime persone, senza distinzione di età: dai piccoli, agli adulti ed anziani. E proprio per alimentare quel senso di comunità che la magia del Natale rende ancora più speciale, non mancheranno anche dei momenti conviviali nel periodo di allestimento del Sentiero che stiamo mettendo a punto in questi giorni».

«Questa iniziativa ha avuto grande successo, quasi inaspettato, lo scorso anno e quest’anno viene riproposta allargandola a tutte le scuole del Comune – commenta il sindaco, Fabio Marin – in un percorso che abbraccia anche la tradizionale Rassegna dei presepi artistici. Ma la cosa che mi rende più orgoglioso è che tutta la comunità si è unita per realizzare qualcosa di unico, tanto semplice quanto originale. Che poi che ci crediamo o no, Natale è proprio questo: riscoprire gli altri, darci una mano, condividere esperienze. Per questo grazie a tutti quanti!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Zenone degli Ezzelini torna "Il sentiero dei presepi"

TrevisoToday è in caricamento