Sole Luna doc film festival Treviso, dal 10 al 16 settembre 2018 la XIII edizione

TREVISO Mai sodalizio fu così produttivo, 25.000 spettatori in sala, 15.000 studenti delle scuole superiori, più di 200 proiezioni, decine di eventi organizzati durante l’anno con tutte le realtà associative e culturali della città. Insieme abbiamo parlato d’ambiente e salute, abbiamo raccontato storie di paesi vicini e lontani, abbiamo ospitato convegni spaziando dall’arte, al cibo, al dialogo interculturale, abbiamo formato decine di giovani registi e dato la possibilità a stagisti e volontari di conoscere la filiera produttiva del cinema. IL CONSORZIO DI TUTELA DEL PROSECCO DOC anche quest’anno sostiene il progetto Sole Luna Doc Film Festival, garantendone continuità e confermando il valore documentale del cinema del reale. Sole Luna Doc Film Festival, giunto alla tredicesima edizione, sarà a Treviso dal 10 al 16 settembre a Ca’ dei Ricchi, confermando la partnership con TRA- Treviso Ricerca Arte, e nella Chiesa di San Gregorio Magno, grazie alla neonata collaborazione con “Cattedrale Treviso – eventi – arte e cultura”.

IL PRE-FESTIVAL- A suggello del legame fra Sole Luna Doc Film Festival e Consorzio di Prosecco Doc è la rassegna Cinema in Cantina.
L’anteprima del festival sarà infatti il suo primo appuntamento il 7 settembre, alle 19.00, al Castello di Roncade con la proiezione di Le rupi del vino di Ermanno Olmi, che vuole essere anche un omaggio al grande regista recentemente scomparso.
L’iniziativa proseguirà con altre due proiezioni dopo il festival a La cantina Pizzolato e alla Tenuta Santomè, sempre ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

LE PROIEZIONI - Anche quest’anno a farla da padrone sarà il cinema del reale con oltre 40 proiezioni, di cui 28 documentari in concorso divisi in tre sezioni: Human Rights che tratterà tematiche inerenti i diritti fondamentali dell’uomo, The Journey con storie di viaggi reali e simbolici, Short Docs dedicata ai cortometraggi. La selezione è stata curata da Lucia Gotti Venturato, presidente dell’associazione, dai direttori artistici del festival Chiara Andrich e Andrea Mura e dal videomaker Bernardo Giannone. Le opere di ciascuna sezione saranno oggetto di valutazione da parte di tre giurie: la giuria del premio Soundrivemotion per la miglior colonna sonora, la Giuria della scuola composta da docenti e studenti delle scuole superiori della città e la Giuria Interazioni composta da beneficiari del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati SPRAR promosso dal Comune di Treviso. Verranno inoltre assegnati il premio del pubblico ed il Premio Rubino Rubini dedicato alla memoria del grande documentarista e co-fondatore del Sole Luna Doc Film Festival. Molti altri film fuori dalla competizione saranno proiettati in collaborazione con diverse realtà del territorio. Da’Wah di Italo Spinelli che racconta la realtà di un collegio islamico in Indonesia. Prevista inoltre la proiezione dei 4 cortometraggi del progetto Cine Yagoua che vede protagonisti i direttori artistici del festival, Chiara Andrich e Andrea Mura, che presenteranno i risultati di un laboratorio di cinema per ragazzi realizzato in Camerun con il sostegno di Sole Luna – Un ponte tra le culture e Africadegna. Inoltre un focus sulla produzione di cinema documentario in Veneto, con una particolare attenzione ai registi emergenti: Niente sta scritto di Marco Zuin, uno sguardo tenue sulla vita dell’atleta paraolimpica Martina Caironi e di Piergiorgio Cattani, scrittore e giornalista, affetto da una grave forma di distrofia; Oltre il confine – La storia di Ettore Castiglione di Federico Massa, un ritratto storico dei tratti pubblici e privati del grande alpinista; A tempo debito di Christian Cinetto i cui attori protagonisti sono 15 detenuti del carcere di Padova in attesa di giudizio. Infine le proiezioni di Luchadora di River Finlay e Girl Unbound di Erin Heidenreich, all’interno del gemellaggio con Endorfine in rosa shocking, rassegna su donne e sport a cura di Laura Aimone.

IL WORKSHOP DEDICATO ALLA MUSICA E AL SOUND DESIGN NEL CINEMA - Anche quest’anno mette in primo piano la formazione con l’inedito workshop “Da Godzilla a Tarkovskij. La funzione della musica e del sound design nel cinema e nel video” organizzata da Soundrivemotion in collaborazione con Sole Luna, un ponte tra le culture. Destinato a filmmakers, musicisti, tecnici audio, studenti o anche solo appassionati del mondo del suono per il cinema e il video, il workshop si svolgerà nei giorni 17 -18 – 19 settembre a Treviso. Per iscriversi bisogna fare domanda entro il 7 settembre. Il laboratorio sarà condotto da due compositori di musiche per film: Giovanni Schievano e Jan Maio e vedrà la partecipazione di un regista, Antonio Martino, un’attrice e cantante: Maria Roveran e un tecnico audio: Elisabeth Armand. La teoria sarà completata da una fase di dimostrazione pratica presso lo Studio Syncro di recentissima apertura. Durante il workshop si avrà modo di capire come nasce l’elaborazione di un progetto sonoro, di conoscere i meccanismi di pre e post produzione e quali siano i software e gli hardware necessari. Informazioni ed iscrizioni workshop su https://soundrivemotion.com/workshop/

LA MOSTRA – La mostra fotografica Ten Years and Eighty-Seven Days/Dieci anni e ottantasette giorni della fotografa Luisa Menazzi Moretti è realizzata e curata da TRA- Treviso Ricerca Arte. Dieci anni e ottantasette giorni è il tempo medio che deve attendere un condannato a morte, in solitudine, nel braccio della morte di Livingstone, vicino ad Huntsville, in Texas, dal momento della condanna all’esecuzione. Nell’esposizione, i testi delle lettere o delle dichiarazioni dei detenuti sono affiancate alle fotografie dell’artista italiana: La mostra è stata presentata in anteprima a Berlino, nell’ambito dell’European Month of Photography 2016 e al Museo Santa Maria della Scala di Siena (che ne è anche produttore).

I CONCERTI - Il festival si aprirà ogni giorno con un concerto eseguito da maestri e giovani organisti all’organo costruito da Gaetano Antonio Callido nel 1769. Il maestro Giovanni Feltrin, organista della cattedrale, inaugurerà il festival con la Sonata Biblica Davide e Golia di Johann Kuhnau (1660-1722) e con la voce recitante di Camilla Rutelli. Nella serata di premiazione, invece, il maestro Filippo Perocco musicherà immagini di videoartisti con brani di György Ligeti e John Cage. Negli altri giorni della settimana si esibiranno i giovani organisti capitolari: Elia Bortolomiol, Marco Favotto, Francesco Leporatti, Giovanni Tonon, Thomas Weissmüller.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra "Viaggiatori del cosmo. Meteoriti & Co."

    • dal 2 dicembre 2017 al 28 luglio 2019
    • Museo di Storia Naturale e Archeologia
  • Mostra "Inge Morath. La vita, la fotografia" @Ca' dei Carraesi

    • dal 28 febbraio al 9 giugno 2019
    • Ca' dei Carraresi
  • Mercatino dell'antiquariato a Portobuffolè

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 8 dicembre 2019
    • Portobuffolè
  • Kara Healing Journey - percorso sciamanico di rinascita

    • Gratis
    • dal 4 ottobre 2018 al 27 giugno 2019
    • Sogno numero 2
Torna su
TrevisoToday è in caricamento