A teatro arriva lo spettacolo "Oscillazioni" di Vitaliano Trevisan

Gioca sulla linea di confine tra la ragione e il suo esatto opposto l’anteprima studio di Oscillazioni, costruita sul testo dello scrittore, attore e drammaturgo vicentino Vitaliano Trevisan, in programma nei teatri Del Monaco di Treviso (24-25 luglio) e Verdi di Padova (27-28 luglio) per “Tutti i gusti del teatro”, la Stagione Estiva 2020 del Teatro Stabile del Veneto.

Prodotto dallo Stabile Del Veneto e da La Piccionaia – Centro Di Produzione Teatrale, lo spettacolo è sviluppato nell’ambito della Residenza Artistica Weart3 del Teatro Comunale di Vicenza 2020 con il supporto dell’Associazione Culturale Nim ed è diretto da Valentina Brusaferro attrice, autrice e regista vicentina impegnata in una ricerca artistica fondata sul corpo-voce dell'attore, in relazione allo spazio e al testo drammaturgico.

Ambientata in un paesaggio sonoro e visivo riconducibile ad una qualsiasi periferia del Nordest italiano, con protagonista un uomo sulla quarantina, interpretato da Matteo Cremon, l’anteprima porta in scena i pensieri più intimi dell’animo umano attraverso le parole di Vitaliano Trevisan, personalità eclettica, che affianca alla scrittura, in cui rivela grandi capacità di esprimere lacerazioni interiori e sofferenze del vivere, l’attività cinematografica e teatrale.

Trama

Seduto ad un tavolo il protagonista dà voce ai suoi intimi pensieri, tracciando un bilancio degli ultimi sette anni della sua vita, ovvero dal giorno in cui ha lasciato la moglie incinta di un figlio non desiderato, (da lui), e concepito a tradimento, (da lei). Attraverso un'analisi di quello che è stata la sua relazione con l'ex, con le persone e con la società che lo circondano, l'uomo squarcia i propri pensieri mostrandosi nella sua disarmante integrità. Ex marito, padre suo malgrado di un figlio che non ha mai conosciuto, racconta di se stesso, arrivando a toccare inevitabilmente la coscienza di noi tutti. Come un funambolo sospeso a mezz'aria, senza rete di protezione per salvarsi da eventuali cadute, l'uomo procede lungo la corda che separa la ragione dal suo opposto, verso quel punto di approdo che rappresenta una scelta definitiva per il suo destino. Davanti a lui, oggi, dopo sette anni, lo spettro di una vita altra, la possibilità di incontrare, l' ex moglie, di conoscere suo figlio, sguardo che costringe ad ampliare l'orizzonte. Attraverso un moto di pensieri che tirano da parti contrarie, in un'oscillazione di significati che non può fermare, il protagonista ci accompagna verso la folle deriva di un progetto omicida, quando sul finale pare arrivare ad un punto di svolta. O ad una tragica conclusione.

Vitaliano Trevisan, nato a Sandrigo in provincia di Vicenza nel 1960, raggiunge la notorietà nel 2002 con il romanzo I quindicimila passi grazie al quale ottiene il Premio Lo Straniero e il premio Campiello Francia 2008 (terza edizione del premio Campiello Europa). Nel 2003 è attore protagonista e co-sceneggiatore, del film Primo amore di Matteo Garrone, girato a Vicenza, in concorso al 54º Festival di Berlino. È inoltre attore nel film Il riparo di Marco Simon Puccioni (miglior film al festival di Annecy nel 2007), oltre che nel film Dall'altra parte del mare di Jean Sarto. Nel 2009 ha un importante ruolo nella serie televisiva R.I.S. Roma - Delitti imperfetti . Nel 2016 è co-protagonista del film Senza lasciare traccia diretto da Gianclaudio Cappai. I suoi testi per il teatro sono stati messi in scena da Valter Malosti, Renato Chiocca e Toni Servillo. Di più recente pubblicazione per Einaudi i Due monologhi, ossia Oscillazioni e Solo RH portato in scena nell'edizione del Festival delle Mura 2007 da Roberto Herlitzka. Tratto e ispirato al suo romanzo Il ponte. Un crollo, il regista Michele Angrisani scrive, nel 2012,  il copione di uno spettacolo teatrale poi portato in scena dalla compagnia teatrale Il Canovaccio, per la regia di Antonello Pagotto e con Diego De Francesco nella parte del protagonista. Nel 2017 vince il Premio Riccione, il più antico e prestigioso premio italiano di drammaturgia, dove già nella precedente edizione (2015) aveva ottenuto la "Menzione Franco Quadri" per la scrittura che maggiormente coniuga la lingua teatrale con quella letteraria.

Ha scritto i romanzi: Trio senza pianoforte (1998), I quindicimila passi. Un resoconto (2002), Un mondo meraviglioso. Uno standard (2003), Il ponte. Un crollo (2008) e Works (2016). A questi si aggiungono le raccolte di racconti Standards vol.1° (2002) Shorts (2004) Premio letterario Piero Chiara, Wordstar(s), Trilogia alla memoria (2004), Grotteschi e arabeschi (2009), il saggio Tristissimi giardini (2010) e le drammaturgie Il lavoro rende liberi (2005), Oscillazioni (2006), 3 drammi brevi (2008), Due monologhi (2009), Una notte in Tunisia (2011). Come regista teatrale ha lavorato a Oscillazioni (2006), Note sui sillabari (2007), 3 drammi brevi (2008) e Madre con cuscino (2009).

Oscillazioni- anteprima

24>25 luglio, ore 19.00 | Teatro Mario Del Monaco (Treviso)

27>28 luglio, ore 19.00 | Teatro Verdi (Padova)

Di Vitaliano Trevisan con Matteo Cremon, regia Valentina Brusaferro, sound design Andrea Santini, scena e luci Stefano Piermatteo, produzione Teatro Stabile del Veneto, La Piccionaia – Centro di Produzione Teatrale, progetto sviluppato grazie alla residenza artistica WeArt3 del Teatro Comunale di Vicenza 2020 e con il supporto dell’Associazione Culturale NIM.

Oscillazioni (2)-2

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "I due gemelli veneziani" di Carlo Goldoni: lo spettacolo è in streaming

    • Gratis
    • 13 dicembre 2020
    • In streaming

I più visti

  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • A Villa Ancilotto la mostra-trittico “La rivoluzione silenziosa dell’arte in Veneto”

    • dal 12 settembre al 27 dicembre 2020
    • Villa Ancilotto
  • Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia - Le Immagini della Fantasia

    • dal 14 novembre 2020 al 14 febbraio 2021
    • Casa della Fantasia
  • Palestra in casa a Treviso

    • dal 20 aprile al 31 dicembre 2020
    • Palestra Strada Facendo Indoor
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento