Annullato lo spettacolo "Maradona nell’alto dei cieli"

L’Amministrazione del Teatro Busan di Mogliano Veneto comunica che, a causa di problematiche tecniche, indipendenti dalla volontà del Teatro, lo spettacolo Maradona nell’alto dei cieli di Teatro Bresci in programma per domani, venerdì 29 marzo alle ore 21.00, è stato cancellato. Ci scusiamo con gli interessati. Il rimborso dei biglietti acquistati potrà essere richiesto alla biglietteria del Teatro entro il 10 Aprile. Venerdì 29 marzo alle ore 21.00 al Teatro Busan di Mogliano Veneto la Stagione di Prosa 2018-2019 prosegue con Maradona nell’alto dei cieli, uno spettacolo scritto da Michele Ruol, giovane drammaturgo padovano già vincitore nel 2018 del Premio Hystrio-Scritture di Scena, e intensamente interpretato da Giacomo Rossetto. Maradona nell’alto dei cieli, diretto da Lorenzo Maragoni, si pone all’incrocio di tre dimensioni, il calcio, la fede, il teatro, e racconta la storia complicata di un uomo complicato, una storia fatta di partenze, ritorni, ombre e luci splendenti, in cui, in modo non così diverso da un attore, il privato è quasi sempre al servizio del pubblico. Lo spettacolo è una produzione di Teatro Bresci.

Maradona_Teatro Bresci_foto di Serena Pea (2)-2

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento