"Pinocchio: il gatto, la volpe e la fata" e "Fiabe a bocca aperta"

  • Dove
    Teatro del Pane
    Via Fontane, 91
    Villorba
  • Quando
    Dal 29/01/2016 al 31/01/2016
    19:30
  • Prezzo
    contributo cena € 25 - spettacolo € 10 - formula cena + spettacolo € 35 per Pinocchio - contributo € 8 per Fiabe a bocca aperta
  • Altre Informazioni
    Sito web
    teatrodelpane.it

La programmazione del Teatro del Pane - via Fontane 91, Fontane di Villorba (TV) – propone, nel corso della settimana, due spettacoli che rileggono e recuperano la potente dimensione narrativa della fiaba.

Venerdì 29 e Sabato 30 gennaio, dopo il successo dell’anteprima della scorsa settimana, torna lo spettacolo Pinocchio. Il Gatto, la Volpe, la Fata, adattamento de “Le avventure di Pinocchio” di Andrea Pennacchi e Mirko Artuso, con Andrea Appi e Ramiro Besa in arte I Papu, Lara Quaglia e la regia dello stesso Mirko Artuso che cura anche le scenografie. Si tratta della quarta produzione a firma Teatro del Pane che si pone nel solco del grande successo delle precedenti, fra le quali segnaliamo quella targata 2015 Il Vizietto – adattamento teatrale del celebre film francese - che ha fatto registrare cinque sold out consecutivi.

Questa volta Mirko Artuso parte dalle suggestioni classiche di un testo fondamentale della nostra letteratura come Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi e ne svela la dirompente attualità attraverso una rilettura e allestimento teatrale che valorizza al massimo le dinamiche e i tempi da commedia dei Papu. Ramiro Besa (il gatto), Andrea Appi (la volpe) interpretano dunque la coppia di gaglioffi più famosa della letteratura italiana con la stessa naturalezza che fu di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia nello sceneggiato tratto da Pinocchio e diretto da Luigi Comencini trasmesso dalla Rai nel 1972. Come colonna sonora dello spettacolo verranno utilizzate proprio le musiche composte da Fiorenzo Carpi per lo sceneggiato in cinque puntate di Comencini. Ai Papu si affiancherà anche Lara Quaglia (acrobata e attrice) nel ruolo della Fata Turchina.

Il bisogno di successo, il sogno della ricchezza; con un preciso riferimento al mondo dell'economia e dello show business: dalla storia di Pinocchio, Mirko Artuso ha scelto di estrapolare un brano preciso che è quello nel quale il celebre burattino di legno incontra il Gatto e la Volpe. I due tangheri intendono derubarlo dei propri denari: da questa premessa Artuso ha sviluppato lo spettacolo riproponendo le figure del Gatto e la Volpe come talent scout squattrinati che intendono “lanciare” nel mondo dello show business un artista alle prime armi, Pinocchio, allo scopo di truffarlo. Una metafora letteraria e teatrale affidata a due personaggi ambigui e loschi che simboleggiano chi cerca di sfruttare (come spesso accade) le persone sprovvedute, facendo leva sull'ingenuità e sulla fiducia mal riposta e in particolare sull'illusione. La fata rappresenta l'immaginario e le tentazioni. Apertura ore: 19.30. Cena ore: 20.00. Spettacolo ore: 21.30. Contributo cena 25€. Contributo spettacolo 10€. Formula cena+spettacolo 35€

Domenica 31 gennaio, invece, ritorna la “Colazione a Teatro” con lo spettacolo per bambini, ragazzi e adulti Fiabe a bocca aperta, a cura della compagnia teatrale Compagnia Ca Luogo d'Arte, che da molti anni si è specializzata nel settore, scritto da Marina Allegri per la regia di Maurizio Bercini e con Francesca Grisenti e Donatello Galloni e le scenografie di Maurizio Bercini, Donatello Galloni, decorate da Serena De Gier. Alla base dello spettacolo v’è la convinzione che le fiabe, la narrazione, possano rappresentare la linfa di cui si nutrono la mente e la nostra immaginazione. Una piccola proposta, dunque, per offrire suggestioni al nostro palato di lettori e spettatori, scegliendo con cura e attenzione il menù: perché la cultura e il teatro ci legano alla vita, donandoci una consapevolezza nuova.

Biografia Compagnia:

Cà Luogo d’Arte è nata nel 2002 sotto la direzione artistica di Maurizio Bercini  che, insieme alla drammaturga Marina Allegri e all’attore Alberto Branca, ha rifondato il suo pensiero teatrale partendo da una cascina di campagna trasformata in luogo del fare e del pensare. Elementi fondanti della poetica di Cà sono: lo studio dello spazio scenico e la relazione con il pubblico, l’infanzia come luogo dell’esperienza umana, il rapporto con la danza e con la musica, con le lingue e i dialetti, la riscrittura in chiave inconsueta e “popolare” di grandi testi della civiltà occidentale e del fiabesco.

In questi anni ha co-prodotto  i suoi spettacoli con importanti compagnie italiane e straniere, tra cui il Theatre Jeune Public di Strasbourg, il Theatre Nouvelle Generation di Lyon, Le Rayon Vert di Saint Valery en Caux ed ha partecipato ad  importanti festival europei, tra cui il Festival Mondiale des Theatres de Marionnette di Charleville Mézières, la Giboulee de la Marionnette di Strasbourg, il Festival Escapade di Evreux ed il Festival Gavroche di Mosca. Tra i premi vinti: I edizione Festebà, Premio Eolo per l’insieme della sua produzione, Premio Campogalliani d’oro, Premio Otello Sarzi di Sant’Elpidio, Sirena d’Oro di Cervia. Dal 2015 Cà Luogo d’Arte collabora stabilmente con Accademia Perduta Teatri. Ore 10.00 Colazione. Ore 11.00 Spettacolo. Contributo 8€

Per info: info@teatrodelpane.it. Come arrivare al Teatro del Pane: https://teatrodelpane.it/contatti/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • Alla scoperta del Molinetto della Croda e dei suoi colli

    • 30 maggio 2021
    • Refrontolo
  • Al Grass bar il cocktail fotografico del maestro del nudo

    • Gratis
    • dal 6 maggio al 30 giugno 2021
    • Grass Bar
  • Corsi per dj on line

    • dal 1 novembre 2020 al 20 novembre 2021
    • Italia
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento