Una stagione sul sofà: sabato sera in streaming il Don Chisciotte

Sabato 21 marzo alle ore 20.00, lo Stabile del Veneto trasmette in streaming sul suo canale Youtube. Lo spettacolo è il primo della Trilogia dei Commedianti di Stivalaccio Teatro

In foto una scena dello spettacolo

La “Stagione sul sofà” del Teatro Stabile del Veneto allieta anche il sabato casalingo con il suo palinsesto di appuntamenti virtuali, che per questo weekend si arricchisce della rassegna Sabato a teatro con la trasmissione del video integrale dello spettacolo Don Chisciotte di Stivalaccio Teatro.

Il programma di sabato 21 marzo

Dopo la replica del secondo episodio di L’amore ai tempi del colera, il celebre libro di Gabriel Garcìa Màrquez, letto in pillole video di 10 minuti dagli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza – parte del progetto TeSeO modello Veneto, frutto di un Accordo di Programma tra la Regione del Veneto e il Teatro Stabile del Veneto con la partnership di Accademia Teatrale Veneta –, il palinsesto digitale si arricchisce della rassegna Sabato a Teatro. Sabato alle ore 20 lo Stabile del Veneto propone, infatti, una godereccia alternativa a film e serie tv di Netflix, Sky o Amazon Prime con la trasmissione, in streaming sul canale YouTube, del video integrale dello spettacolo Don Chisciotte. Si tratta del primo di tre appuntamenti con gli spettacoli teatrali della Trilogia dei commedianti di Stivalaccio Teatro (sabato 28 marzo alle ore 20 gli spettatori connessi possono assistere a Romeo e Giulietta, mentre sabato 4 aprile, sempre alle ore 20, va in onda Il malato immaginario).Per concludere la giornata, alle ore 21.00, il Teatro Stabile del Veneto augura la buona notte a tutti i bambini con la fiaba dei Tre porcellini letta da Red Canzian per la rubrica “Sogni d’oro. Fiabe e favole della tradizione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spettacolo

Don Chisciotte mischia generi che pescano dalla tradizione, dal teatro d’attore alla commedia dell’arte, rileggendoli con originalità grazie al carisma straordinario degli attori: Michele Mori e Marco Zoppello della Compagnia Stivalaccio Teatro. La storia del romanzo di Cervantes, rappresentata sulla scena, arriva sugli schermi grazie a due improbabili saltimbanchi, Giulio Pasquati e Girolamo Salimbeni che raccontano di come sono sfuggiti dalla forca grazie a Don Chisciotte, a Sancho Panza ma soprattutto grazie al pubblico. In una rappresentazione esilarante le parole del Don Chisciotte della Mancia si mescolano a quelle di mostri sacri come Cecco Angiolieri, Pulci, Dante, Manzoni, Ruzante, De la Barca, Fo e tanti altri. A partire dall'ultimo desiderio dei condannati a morte prendono il via le avventure di una delle coppie comiche più famose della storia della letteratura, filtrate dall'estro dei due saltimbanco che arrancano nel tentativo di procrastinare l’esecuzione, tra mulini a vento ed eserciti di pecore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

  • Passeggia a 150 metri da casa: multato dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento