Vittorio Veneto: proseguono gli spettacoli del Piccolo Teatro Dante

Proseguono gli spettacoli del ricco cartellone estivo della rassegna teatrale del “Piccolo Teatro Dante”, giunta alla sua sesta stagione (fino al 29 settembre 2019) e organizzata all'aperto, negli spazi dell’ex collegio Dante a Serravalle di Vittorio Veneto, su di un palco disegnato e costruito da collaboratori, insegnanti e allievi dell’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte.

Il cartellone presenta domenica 30 giugno alle 19 l’adattamento per bambini del “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare per la regia del Little Shakespeare Company; il 2 luglio alle 20 sarà la volta de “L'Avaro” di Molière per la regia di Edoardo Fainello; mentre in triplica replica il 5, 6 e 7 luglio alle 19 la versione per famiglie del “Sogno di una notte di mezza estate” per la regia di Massimiliano Rumore. Domenica 30 giugno alle 19 andrà in scena il “Sogno di una notte di mezza estate - adattamento per bambini” di William Shakespeare per la regia del Little Shakespeare Company, una compagnia di giovanissimi impegnata ad adattare e allestire spettacoli teatrali sui testi di William Shakespeare, per renderli fruibili ai bambini dai 5 agli 11 anni. Elfi e folletti, fate e principesse, incantesimi e intrighi sono alla base di questo adattamento della più famosa commedia di Shakespeare. La storia ruota intorno a due coppie di innamorati, un buffo gruppo di attori, il re degli elfi e la regina delle fate con la loro corte. A complicare le vicende dei personaggi creando equivoci, facendo scherzi e bizzarre magie c’è Puck, il folletto dispettoso, capace di far sognare grandi e piccini. Cast: Rebecca Garlet, Ludovico Girardello, Filippo Masocco, Elena Saccon, Carolina Sala, Giacomo Pierobon. Musiche: Edoardo Fainello. Costumi: Sartoria dell'Accademia Da Ponte.

Si prosegue poi alla volta di martedì 2 luglio alle 20 con “L’Avaro” di Molière per la regia di Edoardo Fainello. L’avaro (L’Avare ou l’École du mensonge) è una commedia in cinque atti, scritta dal drammaturgo francese Molière. La storia si svolge a Parigi, a casa di Arpagone, un vecchio senza cuore, dall’avarizia sconfinata. Il suo più grande terrore è quello di essere derubato dei suoi bene, ed è proprio su questa sua paura, che si basa tutta la trama. Il timore e, in seguito, la consapevolezza del furto subìto offrono un’infinità di situazioni comiche, intrecciandosi con varie vicende amorose. Molière, con questa commedia dallo spunto tipicamente plautino, vuole lanciare una denuncia nei confronti della società e condannare l’avarizia sconsiderata, assieme al gioco d’azzardo e ai matrimoni combinati sottolineandone il lato grottesco e, di conseguenza, quello comico. Cast: Luana De Rocco, Marta Dorio, Cristina Favero, Claudia Frassinella, Elisa Gandin, Damiano Leibanti, David Mucignato, Erica Reitano, Silvia Braido, Mauro De Luca, Mirco Bottega, Elena Carino. Adattamento e Musiche: Edoardo Fainello. Costumi: Sartoria dell'Accademia Da Ponte. In triplica replica il “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare per la regia di Massimiliano Rumore, che andrà in scena il 5, 6 e 7 luglio alle 19. L’opera scritta da Shakespeare in occasione di un matrimonio è ambientata ad Atene e racconta degli intrecci amorosi tra quattro giovani nobili, il duca Teseo e l’amazzone Ippolita e il re e la regina dei boschi Oberon e Titania. Sullo sfondo una compagnia di improvvisati attori cercano maldestramente di preparare uno spettacolo da portare a palazzo in occasione delle nozze di Teseo. Ma a complicare tutto ci si mette lo spirito Puck, che sbagliando ad usare il fiore di Cupido crea il caos nella foresta. Assistente alla regia: Francesca Zava. Adattamento: Massimiliano Rumore, Francesca Zava. Cast: Silvio Pasqualetto, Francesca Zava, Giacomo Pierobon, Silvia Danieli, Ester Topolnjak, Gaia Cillo, Matteo Buratto, Federico Vaccari, Mattia Zavarise. Costumi: Sartoria dell'Accademia Da Ponte.

Il Piccolo Teatro Dante si trova a Vittorio Veneto all'angolo tra via Tommaseo e via Pagliarin (da cui consigliamo l’ingresso per le auto), ed è nello stesso complesso dove si trova anche l’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte. Il complesso dispone di un ampio parcheggio interno e si trova nel cuore di Serravalle. Il palco è stato concepito sul modello dei palchi rinascimentali inglesi: tutti gli spettacoli della rassegna (prodotti per intero dall'Accademia Lorenzo Da Ponte, che quest’anno propone un cartellone di oltre 50 appuntamenti), vengono rappresentati alla luce del tramonto, senza “buio in sala”, per un’esperienza unica di relazione con il pubblico che rende ogni spettacolo vivo e appassionante. Il pubblico può sedere su alcune sedie o direttamente sul prato, sotto gli alberi, portando con sé un telo da stendere sull'erba, per un’esperienza unica adatta a tutta la famiglia. Gli spettacoli iniziano alle ore 19 (tranne quando diversamente indicato). Il teatro dispone di 70 sedie più un prato dove il pubblico può sedersi portando con sé un telo da stendere. Si consiglia di portare una felpa. Il teatro è provvisto anche di un bar (aperto dalle 18:30). In caso di pioggia leggera lo spettacolo si terrà ugualmente. L’ingresso è gratuito con offerta libera in proporzione alle proprie possibilità, per permettere anche a chi si trova in ristrettezze economiche di poter usufruire di un’intera estate di teatro. Maggiori informazioni sul sito www.accademiadaponte.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • "Treviso urbs picta" - Visite guidate

    • dal 21 febbraio al 14 marzo 2021
    • Fondazione Benetton Studi Ricerche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento