Teatro: le scenografie diventano opere d'arte fatte dai piccoli

La creatività dei bambini ‎trasposta sulle scenografie di 'Delitti e misfatti andanti con brio' in scena il 16 marzo all'Eden

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO - "Un bambino creativo è un bambino felice" è una verità che ognuno di noi può confermare. I bambini sono naturalmente dei creativi e anche se spesso la loro creatività non è determinata dalla volontà di 'creare' qualcosa di reale riescono comunque a dar vita a dei capolavori che vanno ben oltre la nostra immaginazione. E' stata questa l'idea che ha spinto Giovanna Cordova, fondatrice di Tema Cultura, ad organizzare a Treviso i primi laboratori grafico pittorici per i bambini. Un successo per i più piccoli che hanno affollato le lezioni ma anche una soddisfazione grande per i genitori che potranno vedere le opere dei loro ragazzi "esposte" durante i numerosi spettacoli che Tema Cultura propone in giro per il Veneto. Primo appuntamento con le scenografie dei giovani artisti il prossimo 16 marzo con lo spettacolo "Delitti e Misfatti andanti con brio" che si terrà al Teatro Eden di Treviso alle 20.45.

"I laboratori di scenografia che abbiamo attivato da quest'anno all'interno di quelli teatrali hanno riscosso grande successo e portato risultati sorprendenti - dichiara Giovanna Cordova, fondatrice di Tema Cultura - Disegnare per il bambino è un bisogno perchè è uno dei primi modi che ha per esprimersi e lasciare traccia di sè, di quello che pensa e prova. Sebbene in età scolare il piccolo abbia già acquisito una certa consapevolezza delle sue capacità, il disegno e il colore ha ancora una grandissima suggestione perchè libero da indicazioni strutturate. Nei laboratori abbiamo incoraggiato l'allievo ad esprimersi, a provare, a fare e disfare usando il colore partendo da una storia, scena o personaggio: 'dipingete la vostra idea e la vostra emozione di...' è stata questa la nostra unica indicazione"

Un nuovo approccio che valorizza le potenzialità, la creatività e i bisogni dei bambini a tutto tondo e che avvia in modo naturale e senza forzature quel percorso di conoscenza di sè e delle proprie emozioni alla base del medoto Stanislavskij che ha inciso profondamente - e rivoluzionato - il modo di vivere e far teatro. "Tutti potranno ammirare quello che questi straordinari 'artisti' hanno creato: i loro disegni saranno la scenografia del prossimo spettacolo di Tema Cultura- conclude Giovanna Cordova - ed anche oggetto di una vera e propria mostra ad inizio estate. L'entusiamo e la spontaneità che mi hanno dimostrato confermano la mia idea che loro non hanno paura di sperimentare e mettersi in gioco completamente e che il teatro, se fatto con qualità, è un esperienza formativa fin da piccoli, con un grande vantaggio allo sviluppo psico-motorio, linguistico e relazionale."

Per informazioni e contatti: temacultura@libero.it, 346.2201356

I più letti
Torna su
TrevisoToday è in caricamento